5 regole di buon senso, quando condividi su Facebook

Facebook è ormai diventato uno dei social network più utilizzati in tutto il mondo.
Barra Servizi

A chi non sarà capitato, almeno una volta, di trovare un post che riesce immediatamente a catturare il nostro interesse e di sentire un impellente bisogno di condividerlo con i propri amici? I motivi che spingono a condividere qualcosa possono essere i più svariati: dal semplice bisogno di comunicare agli altri il nostro appoggio verso l’argomento trattato, alla necessità, al contrario, di discostarsi da quelle parole e di dire la propria su quel tema, a una banale ricerca di “mi piace”, quasi sempre in grado di gratificare e innalzare la nostra autostima, senza una reale presa di posizione. Ma esistono delle regole di buon senso da seguire prima di condividere su Facebook? Certamente.

Ecco 5 regole da tenere bene a mente prima di condividere un post:

  • Regola numero 1: per evitare brutte figure, prima di condividere un post, assicurarsi che le fonti delle notizie contenute siano autentiche e non frutto di invenzioni e che non abbiano come unico scopo quello di catturare l’attenzione dei lettori e di ricevere consenso.
  • Regola numero 2: non prendete Facebook per un ring dove sfogare le vostre frustrazioni. Evitate, quindi, polemiche sterili e l’uso di toni troppo accesi e carichi di aggressività. Dietro un monitor rischiamo tutti di sentirci più sicuri di noi stessi e talvolta di esagerare, creando situazioni spiacevoli di cui in seguito potremmo pentirci.
  • Regola numero 3: prima di condividere il post di un vostro amico, ricordatevi di cliccare sul tasto “mi piace”. È un semplice gesto di gentilezza, che non costa nulla e ormai è entrato a far parte del nostro galateo.
  • Regola numero 4: attenti ai virus. Il post che state per condividere, infatti, potrebbe contenere un virus, che rischiate di prendere e, in seguito, di diffondere anche agli altri vostri contatti.
  • Regola numero 5: occhio agli elementi presenti nell’articolo. Difatti, potrebbe avere al suo interno immagini o video dai contenuti raccapriccianti o disturbanti, forse, non per voi, ma per altri sì.

Queste sono le regole da seguire. Fatene buon uso.

Envision

Leggi anche questi articoli

E se il Metaverso si potesse toccare con mano?

I ricercatori del colosso Samsung hanno sviluppato una nuova tecnologia in grado di farci “sentire” il metaverso. Si chiama “e& ...
Alessia Nuzzo

Scheda prodotto e-commerce: 5 consigli per scriverla in modo efficace

Per promuovere e presentare gli articoli che hai intenzione di vendere online è necessario scrivere una scheda prodotto, una breve descrizione che ...
Biagio Chiarello

Google EEAT: cosa significa e come migliorare i segnali sulle pagine

Google EEAT è un acronimo che sta per “Experience, Expertise, Authoritativeness, Trustworthiness” che in italiano si traduce con “ ...
Donato Antonazzo
CHIAMA SCRIVICI