Acquisti sempre più Made in Italy: sui social il rilancio delle piccole imprese

La nostra vita quotidiana e lavorativa è sempre più profondamente influenzata dal rinnovamento e dal progresso tecnologico.
Barra Servizi

L’utilizzo dei social media ha ormai preso piede, assestandosi come una delle principali modalità con le quali le persone fanno acquisti o selezionano la meta per andare in vacanza.

In questo mondo sempre più “digital”, le piccole imprese, per essere al passo coi tempi ed emergere, devono necessariamente fare i conti anche con i social media. Piattaforme come Facebook, Instagram e le app di messaggistica istantanea si rivelano infatti indispensabili per rendere più efficace la vendita online.

La novità è che proprio grazie ai social network i piccoli esercenti hanno potuto rilanciare la qualità del Made in Italy e favorire gli acquisti local anche online.

Ecco alcuni dati relativi al recente periodo natalizio.

La riscoperta delle piccole imprese grazie ai social

Le festività natalizie hanno da sempre rappresentato un periodo molto proficuo per incoraggiare le persone a riscoprire l’operato delle piccole imprese.

Il ruolo delle piattaforme social per dare visibilità alle realtà imprenditoriali più piccole è risultato cruciale.

Secondo alcuni dati, nel 2022, in occasione delle festività natalizie, una grande percentuale di consumatori europei, africani e medio-orientali si è indirizzata verso le imprese locali per fare acquisti per le feste, mentre in Italia tale percentuale si assesta sul 52%.

Finalmente, il Made in Italy torna in auge grazie alla visibilità che i social gli stanno donando. Non solo, moltissimi utenti valutano attentamente l’impatto ambientale del prodotto che intendono acquistare prima di procedere, focalizzando l’attenzione sulla componente sostenibile dell’articolo piuttosto che su altri fattori.

I social che ispirano gli acquirenti

In tutto questo, come detto, il web ha un ruolo prettamente centrale. In particolare, i social media stanno gradualmente superando gli stessi e-commerce, diventando gli strumenti principali attraverso cui i consumatori selezionano gli articoli da acquistare.

Il 68% circa degli utenti, infatti, ha scoperto dei nuovi metodi per i regali natalizi direttamente online, talvolta scoprendo imprese locali di cui prima non ne sapeva neanche l’esistenza.

Molti consumatori, inoltre, si rivolgono a diverse sezioni dei social media per ispirarsi. Le app, in moltissimi casi, hanno comunicato loro dei suggerimenti efficaci per delle idee regalo, mentre altri utenti hanno visualizzato dei video online particolarmente utili.

L’alto grado di personalizzazione e di versatilità dei prodotti propinati sul web ha catturato l’attenzione dei consumatori, portandoli a effettuare acquisti con dei semplicissimi e rapidi click immediatamente dopo aver scoperto dei prodotti o dei servizi che si confacevano alle loro esigenze.

Tutto questo ha portato una boccata d’aria alle piccole imprese locali, le quali hanno capito che l’apporto che i social media sono in grado di dare loro in questo periodo è di vitale importanza.

Le spese per le festività sono tornate su livelli molto buoni grazie al web, con un’impennata verso acquisti sempre più Made in Italy!

Giulia Chiffi

Leggi anche questi articoli

E se il Metaverso si potesse toccare con mano?

I ricercatori del colosso Samsung hanno sviluppato una nuova tecnologia in grado di farci “sentire” il metaverso. Si chiama “e& ...
Alessia Nuzzo

Scheda prodotto e-commerce: 5 consigli per scriverla in modo efficace

Per promuovere e presentare gli articoli che hai intenzione di vendere online è necessario scrivere una scheda prodotto, una breve descrizione che ...
Biagio Chiarello

Google EEAT: cosa significa e come migliorare i segnali sulle pagine

Google EEAT è un acronimo che sta per “Experience, Expertise, Authoritativeness, Trustworthiness” che in italiano si traduce con “ ...
Donato Antonazzo
CHIAMA SCRIVICI