Avatar realistici e a figura intera: chi saremo nel Metaverso?

Subito dopo aver presentato il visore Meta Quest Pro, l’amministratore delegato di Meta, Mark Zuckerberg, ha approfittato dell’occasione offerta dall’edizione del Meta Connect del 2022 per presentare al mondo il suo avatar.
Barra Servizi

Subito dopo aver presentato il visore Meta Quest Pro, l’amministratore delegato di Meta, Mark Zuckerberg, ha approfittato dell’occasione offerta dall’edizione del Meta Connect del 2022 per presentare al mondo il suo avatar.

Un futuro fatto di avatar nel Metaverso: come sarà? Ne ha parlato proprio il CEO di Meta!

Erano già sorte critiche riguardo il selfie di Zuckerberg nel Metaverso, che evidenziavano una pessima grafica. Lo stesso Zuckerberg aveva risposto annunciando degli aggiornamenti importanti. Vediamo insieme come si prospetta l’aspetto degli avatar del Metaverso.

Avatar con le gambe: i nostri avatar ci assomiglieranno

La questione principale relativa a ciò che si preannuncia per il futuro riguarderebbe la presenza delle gambe degli avatar che, a quanto pare, potranno essere aggiunte da VR, mobile e in molti altri modi.

Prepariamoci a vedere avatar realistici e a figura intera!

Le gambe saranno inizialmente implementate in Horizon Worlds sfruttando un modello di intelligenza artificiale che sarà in grado di prevedere le varie posizioni del corpo, puntando molto proprio sui movimenti delle gambe. Anche se, come si può intuire, non sarà un compito facile, a detta del CEO di Meta. Molte esperienze VR infatti non implementano ancora questo tipo di possibilità.

L’obiettivo di Zuckerberg e degli altri soci è quello di riuscire a integrare gli avatar in tutte le operazioni virtuali. Per esempio? Si potrà usare il proprio avatar, a figura intera e realistico, nei Reel su Instagram e nelle video-chiamate su piattaforme come Zoom e WhatsApp.

Durante l’evento è stato chiaramente veicolato il messaggio del chiaro obiettivo che ha in mente Zuckerberg. Quello, cioè, di creare avatar che siano in grado di trasportare le emozioni nel mondo virtuale.

Avatar del Metaverso: da quando?

Il lancio effettivo di questi nuovissimi avatar è previsto per il 2023. Tuttavia, secondo alcune indiscrezioni, si sta pensando al lancio di uno store già alla fine del 2022.

Questo store permetterà da subito agli utenti di gestire il look del proprio avatar.

Instant Avatar e Codec Avatar

Durante la fase conclusiva dell’evento sono stati mostrati dei concept degli avatar sui quali Meta sta lavorando, cioè Instant Avatar e Codec Avatar. Quest’ultimo si riferisce a un avatar di tipo foto-realistico: il Mark Zuckerberg virtuale che tutti hanno visto non sembrava affatto un avatar.

Come è facile intuire, questa tipologia di avatar non è affatto semplice da creare ed è per questo che sono stati messi a disposizione degli utenti anche gli Instant Avatar, molto più facili e che richiedono una semplice scansione effettuabile tramite il proprio smartphone che, nel giro di alcune ore metterà a disposizione l’avatar.

In questo caso il risultato non sarà chiaramente paragonabile qualitativamente ai Codec Avatar, ma per quello che si è potuto vedere durante l’evento resta senza alcun dubbio molto intrigante.

Insomma, Zuckerberg e soci hanno in mente grandi novità per il futuro degli avatar e del Metaverso. Non ci resta che attendere ancora qualche mese per vedere con i nostri occhi cosa saranno riusciti a fare.

Giulia Chiffi

Leggi anche questi articoli

A scuola di e-commerce: come diventare un ottimo imprenditore digitale

Oggigiorno, il ruolo di e-commerce manager è sicuramente uno dei ruoli professionali che desta maggior interesse nel quadro delle professioni ...
Biagio Chiarello

Criptovalute e inquinamento: ecco qual è l’impatto ambientale del Bitcoin

Può sembrare strano, ma minare le criptovalute, pur trattandosi di moneta interamente digitale, ha dei costi ambientali piuttosto elevati. Un ...
Angelo Pignatelli

Google lancia “Il mio centro per gli annunci”

Google ha da poco lanciato una funzione che dà agli utenti la possibilità di personalizzare e controllare la pubblicità. Si chiama “Il mio ...
Ernesto Torsello
CHIAMA SCRIVICI