Cambiare dominio o trasferirlo: ecco il corretto uso del redirect 301

Quando scegliere il Redirect 301? 1.

Il comando viene dato inserendo il cosiddetto “status code” 301 – moved permanently, ovvero spostamento permanente di una pagina web o di un intero dominio da un indirizzo url ad un altro.
E’ considerata la migliore tecnica di reindirizzamento/spostamento soprattutto dal lato SEO poiché permette di conservare il reale posizionamento della pagina web nonché dell’intero sito.

Come utilizzare il Redirect 301?

Per il corretto inserimento e funzionamento del Redirect 301 bisogna prima di tutto guardare su che piattaforma è ospitato il sito web e che linguaggio di programmazione utilizza: HTML, ASP, PHP e JavaScript oppure .htaccess per i CMS.

Per i lunguaggi indicati a seguire bisognerà andare a modificare il file index.php o index.html.

HTML:

<html><head>

<title>Redirect verso…</title>

<meta http-equiv=”refresh” content=”0; url=http://www.sitonuovo.it“>

</head>

<body>
Redirect in corso…
</body>

</html>

ASP:
<%@ Language=VBScript %><% Response.Status=”301 Moved Permanently” Response.AddHeader “Location”, “http://www.sitonuovo.it/nuova_pagina.asp” %>

 

PHP:
<? header ( “http/1.1 301 Moved Permanently” ); header ( “Location: http://www.sitonuovo.it/nuova_pagina.php” ); ?>

 

JavaScript:
<script language=”JavaScript”>function replaceLocation(){

location.replace(‘http://www.sitonuovo.it’);

}

</script>

Dei vari linguaggi, quello più complesso su cui operare con il Redirect 301 è sicuramente .htaccess.
E’ importante che questo file si trovi già nello spazio web occupato dal sito che si intende cambiare o trasferire, e anche avere l’indirizzo ftp del sito.
Attraverso un editor o il semplice blocco note si può apportare la modifica desiderata al file.

Nel caso in cui si voglia spostare tutto il sito web su un nuovo dominio bisognerà usare il modulo Apache mod-rewrite presente nel file alla riga RewriteEngine On, indicando il nome del nuovo dominio acquistato.

Esempio della riga:
Options +FollowSymLinks
RewriteEngine on
RewriteRule (.*) http://www.nuovodominio.com/$1 [R=301,L].

Nel caso in cui lo spostamento include singole pagine, bisogna tenere a mente che è importante trasferire le pagine singolarmente, per evitare che durante il reindirizzamento si possano perdere pagine importanti che portano traffico al sito web.
Importante ricordare che anche nel creare nuove url nel nuovo dominio bisogna mantenere coerente il percorso della pagina, inserendo nel testo dell’url le parole chiavi per cui si vuole portare traffico a quella specifica pagina.

Think Digital

Non c’è novità dal mondo del web che non alimenti la nostra insaziabile curiosità! Le innovazioni tecnologiche e informatiche ci appassionano e ci stimolano a ripensare continuamente gli schemi del nostro lavoro, per offrire ai nostri clienti soluzioni efficaci e sempre al passo coi tempi.

Leggi anche questi articoli

Gmail cambia logo: ecco come sarà

Google, il gigante di Mountain View, è una costante fonte di innovazione per gli utenti. Per questo motivo, Google non smette di guardare al futuro ...
Alessia Nuzzo

C’erano una volta gli emoticon: scopri quando sono nate le famose “faccine”

Chi di noi non conosce le emoticon, utilizzate quotidianamente nei messaggi e sui social? Ma forse non tutti sanno quando sono nate le famose ...
Giulia Chiffi

Scopriamo gli Hook di WordPress

Chiunque abbia una buona conoscenza dell’informatica, sarà senz’altro al corrente dell’esistenza delle procedure (o subroutines), ...
Biagio Chiarello
CHIAMA SCRIVICI