Chatbot o Email marketing? Qual è migliore?

Con l’avvento delle nuove tecnologie, le mail, i social network e, molto più in generale, tutti gli apparecchi tecnologici sembrano essere diventati l’unica vera soluzione per riuscire a fare business e farsi conoscere dal grande pubblico.

Uno dei più grandi interrogativi che affligge tutti coloro che lavorano proprio con le nuove tecnologie riguarda la scelta tra chatbot e email marketing. Qual è lo strumento migliore per una strategia che porti ad ottenere più vendite?

Chatbot ed email marketing: ecco come funzionano

La prima e più importante cosa da dire riguarda il fatto che sono sempre di più coloro che decidono di optare per le classiche newsletter. In buona sostanza, la classica mail sembra non essere affatto passata di moda.

E, in un certo qual modo, questa cosa potrebbe giocare a favore di qualche specifica tipologia di azienda che non necessita di un feedback immediato da parte degli utenti. Nel caso in cui si dovesse avere necessità di un rapporto diretto con gli utenti, la cosa migliore, però, sarebbe quella di optare per le chat, utilizzando un chatbot.

Ma a cosa serve questo strumento e quando deve essere utilizzato? Un aspetto che non deve essere trascurato riguarda il fatto che il bot è a dir poco rassicurante e consente di fare la differenza soprattutto in occasione del lancio di prodotti e/o servizi. Come è facile intuire, dunque, se quando si ha a che fare con l’email marketing ci si muove nell’ambito di un prodotto comunicativo pressoché statico, con il chatbot si ha la possibilità di interagire con potenziali interessati e, pertanto, di carpire informazioni utili.

Cosa scegliere tra email marketing e chatbot

Quando si ha a che fare con la scelta tra email marketing e chatbot è bene partire dal presupposto che l’email marketing, nonostante i tempi che cambiano molto in fretta, continua ad essere uno strumento da non sottovalutare affatto.

Al contrario, è uno dei tool fondamentali attraverso cui riuscire ad ottenere un ottimo ritorno sull’investimento. Il motivo è molto semplice: quando si riceve una mail è perché si è fornito il consenso all’utilizzo della propria casella e, dunque, in linea di massima, si è nel target che più probabilmente acquisterà il prodotto o usufruirà del servizio.

Il chatbot, invece, potrebbe essere lo strumento migliore per chi o deve ancora ben definire il proprio target o, al contrario, non ha dato seguito ad una campagna volta all’acquisizione di un indirizzario al quale inviare la mail. Quella dell’email marketing è un’operazione che comporta un percorso articolato e, pertanto, deve avere alle spalle un background che, invece, non serve al chatbot.

Non resta altro da fare, quindi, che individuare le specifiche esigenze e procedere con la scelta, tenendo sempre ben presente che la cosa più importante è la misurazione del risultato. Solo tenendo costantemente sotto controllo i risultati delle singole campagne si avrà la possibilità di correggere il tiro o, eventualmente, procedere con integrazioni di varia natura o, addirittura, con sinergie tra vari strumenti di marketing come, appunto, l’email marketing e il chatbot.

envision

Think Digital

Non c’è novità dal mondo del web che non alimenti la nostra insaziabile curiosità! Le innovazioni tecnologiche e informatiche ci appassionano e ci stimolano a ripensare continuamente gli schemi del nostro lavoro, per offrire ai nostri clienti soluzioni efficaci e sempre al passo coi tempi.

Leggi anche questi articoli

Flutter: che cos’è e come aiuta gli sviluppatori

Per velocizzare la realizzazione di app per diverse piattaforme, gli sviluppatori possono trovare un valido aiuto nel framework Google Flutter, ...
Angelo Pignatelli

Gutenberg il un nuovo editor di WordPress

Nel corso degli anni l’editor attuale di WordPress è rimasto pressoché identico. Anche se tutto sommato non è una cosa negativa, molti sono ...
Matteo Bleve

Quartieri: scopriamo la funzione di Facebook

I social, con la pandemia che torna a ricoprire il ruolo da protagonista nelle news tutti i giorni, si preparano a ri-lanciarsi come assoluti ...
Federico Petracca
CHIAMA SCRIVICI