Che cosa sono gli NFT?

Gli NFT sono diventati molto importanti nel settore della blockchain e possono garantirti prospettive economiche di assoluto rilievo.

Cosa sono gli NFT

Gli NFT sono l’acronimo di Non-Fungible Token. Stiamo parlando dei certificati di proprietà che vengono collegati a opere digitali. Stanno riscuotendo un grande successo, ma è importante capire cosa compra chi va ad acquistare una proposta del genere e capire cosa potrà fare con quel token. Un approfondimento va fatto sia dal punto di vista giuridico, sia sotto l’aspetto tecnico. È necessario che tu comprenda le fragilità di un sistema così particolare.

Se analizzi un contratto di acquisto di una NFT, ti puoi subito rendere conto che c’è ben poco del contratto registrato sulla blockchain e che tutti i dati dell’opera sono fuori dal registro. Puoi così constatare che questi NFT sono delle tecnologie che non dipendono soltanto dalle blockchain, ma anche da altre soluzioni. Con il passare del tempo, queste tecnologie potrebbero essere sostituite e rompere alcuni di questi algoritmi, rendendo inaffidabile il riferimento unico NFT.

Dal punto di vista giuridico, il valore unico NFT non poggia le sue basi sulla tecnologia delle blockchain, ma sulla fiducia reciproca tra il venditore e l’acquirente. Tra questi due soggetti, di norma, il primo spera che il secondo non venda o non abbia già venduto la stessa identica valuta più e più volte. In questo modo, il valore delle NFT diventa molto basso. Sappi comunque che non esiste una NFT uguale all’altra ma ne esistono un’infinità quasi uguali tra loro.

Cosa contengono gli NFT

Hai davvero pochi dati a disposizione riguardo al contenuto degli NFT. All’interno della blockchain, non puoi inserire file di dimensioni elevate, ma solo elementi limitati. Presta attenzione alle varie proprietà e funzioni degli hash e monitora le singole immagini. Al momento della compravendita, sei spesso alle prese con alcune criticità che dovresti tenere in seria considerazione.

Se le funzioni di hash venissero superate e la blockchain di Ethereum perdesse la propria consistenza, potresti affidarti a varie soluzioni tecniche in grado di darti potenzialmente aiuti molto validi. Al tempo stesso, se vuoi creare il tuo NFT, puoi usufruire di un apposito marketplace e inserire tutti i tipi di file che desideri, con la chance di trarne vantaggi economici non di poco conto.

Angelo Pignatelli

Leggi anche questi articoli

Twitter passa a Musk: libertà di parola al primo posto

Con l’acquisto di Twitter da parte di Elon Musk, per una cifra di un valore complessivo di 44 miliardi di dollari, il social network che “ ...
Giulia Chiffi

Fissare i post in alto? Instagram ci sta pensando

Negli ultimi mesi gli sviluppatori di uno dei social network più amati e popolati al mondo, Instagram, ha implementato delle modifiche che hanno la ...
Federico Petracca

Turismo esperienziale: le eccellenze pugliesi al BTM 2022

BTM – Business Tourism Management è alla sua ottava edizione. Come sempre, si tratta di un evento che unisce i principali intermediari del settore ...
Ernesto Torsello
CHIAMA SCRIVICI