Come bloccare il referral spam in Google Analytics

Le frequenti anomalie riguardo le statistiche di Google Analytics potrebbero dipendere dalla generazione automatica di referral spam: fonti di traffico registrate su un sito web che alterano i dati reali.

Ora, vediamo passo per passo come bloccare questo fastidioso spam.

  • Senza dover ricorrere a soluzioni esterne, esiste una funzione dello stesso Google Analytics che permette di eliminare i referral spam. Per fare ciò, basta andare sul pannello di controllo del vostro account e cliccare su “Amministrazione”, in seguito su “Informazioni sul monitoraggio” e, infine, su “Elenco esclusioni referral”.
  • È possibile, poi, ricorrere a un altro metodo, che comporta la creazione di filtri personalizzati. Rimanendo sempre all’interno della sezione del vostro account, cliccate su “Tutti i filtri” e, in seguito, su “Crea nuovo filtro”. Infine, per configurare il filtro basta andare su “Filtro personalizzato”, poi su “Escludi” e selezionare “Referral”. Nella voce “Pattern filtro” inserire l’URL del sito web che intendete bloccare e il gioco è fatto.
  • Quelli che vi ho appena suggerito sono i metodi più semplici e sicuri, che anche gli utenti meno abili possono seguire, senza alcun problema. I più esperti, invece, possono ricorrere all’uso di un procedimento più complesso, che comporta l’uso del file .htaccess, con l’aggiunta di un codice di cui sono disponibili versioni diverse nel web. Un esempio potrebbe essere questo:

## SITE REFERRER BANNING
RewriteCond %{HTTP_REFERER} semalt.com [NC,OR]
RewriteCond %{HTTP_REFERER} buttons-for-website.com [NC,OR]
RewriteCond %{HTTP_REFERER} seoanalyses.com [NC]
RewriteRule .* - [F]

Una volta provati questi sistemi, i referral spam non faranno più parte delle statistiche di Google Analytics e potrete nuovamente seguire i vostri dati con tranquillità, consapevoli della loro autenticità e dell’assenza di informazioni totalmente false e indesiderate.

Envision

Think Digital

Non c’è novità dal mondo del web che non alimenti la nostra insaziabile curiosità! Le innovazioni tecnologiche e informatiche ci appassionano e ci stimolano a ripensare continuamente gli schemi del nostro lavoro, per offrire ai nostri clienti soluzioni efficaci e sempre al passo coi tempi.

Leggi anche questi articoli

Flutter: che cos’è e come aiuta gli sviluppatori

Per velocizzare la realizzazione di app per diverse piattaforme, gli sviluppatori possono trovare un valido aiuto nel framework Google Flutter, ...
Angelo Pignatelli

Gutenberg, il nuovo editor di WordPress

Nel corso degli anni l’editor attuale di WordPress è rimasto pressoché identico. Anche se tutto sommato non è una cosa negativa, molti sono ...
Matteo Bleve

Quartieri: scopriamo la funzione di Facebook

I social, con la pandemia che torna a ricoprire il ruolo da protagonista nelle news tutti i giorni, si preparano a ri-lanciarsi come assoluti ...
Federico Petracca
CHIAMA SCRIVICI