Come migliorare l’esperienza d’acquisto da mobile

Acquistare on line è ormai diventata un’abitudine consolidata anche in Italia: a testimoniarlo sono i numeri del settore eCommerce che, durante la pandemia, ha conosciuto una forte crescita.

In quest’ottica lo smartphone rappresenta sempre il dispositivo preferito per comprare online, anche se l’esperienza di acquisto non sempre è delle migliori ed in alcuni casi può rappresentare un autentico ostacolo alla vendita.

Basti pensare che, secondo un recente studio condotto da Google, in sette casi su dieci un utente non finalizza l’acquisto.

Potenziali clienti persi, dunque, ma che si possono recuperare con qualche accorgimento. Come? Ovviamente rendendo l’acquisto da mobile più confortevole, veloce e intuitivo grazie a qualche trucco. Vediamoli insieme.

Lo stress da compilazione

Lo sappiamo tutti: per acquistare è indispensabile inserire diverse informazioni.

Compilare campi molto piccoli sullo schermo di uno smartphone può però essere difficile e frustrante e far desistere dall’acquisto. Iniziate a curare il completamento automatico dei campi dei vari form: controllate che nel vostro sito funzioni al meglio, che le località e soprattutto indirizzi siano presenti e corretti. Google Place può certamente darvi una mano, ma esistono anche altri sistemi di automazione. Valutate anche di inserire un avviso che suggerisca come correggere eventuali errori di compilazione.

Considerate l’opzione di un acquisto rapido senza registrazione a siti e newsletter; meglio non rallentare il momento del click decisivo, a prendere contatto con il cliente penserete dopo.

Basta scorrimento

Non c’è niente di più stressante su uno smartphone che scorrere infinite pagine di prodotti su siti pensati per il pc. Ottimizzate il sito per il mobile, con il giusto numero di prodotti per pagina, che abbiano descrizioni e caratteristiche leggibili.

Per fare in modo che la vostra vetrina non si riduca troppo, curate i collegamenti tra prodotti e incentivate i clienti a fare ricerche su una barra ben visibile, completa di filtri facili da usare.

Pagamenti facili

Ultimo consiglio: rendete facili i pagamenti, meglio se con sistemi come Google Pay o PayPal.

Mettere tutti i numeri della propria carta e accorgersi di avere sbagliato farebbe passare la voglia di comprare a chiunque.

Infine, siate molto chiari su prezzi, tariffe aggiuntive, spese (e tempi) di spedizione: anche una piccola sorpresa inattesa potrebbe far desistere il vostro potenziale cliente.

 

Alessia Nuzzo

Leggi anche questi articoli

Lead Generation: creare conversazioni per generare contatti qualificati

Per farsi strada in un mondo sempre più affollato e riuscire a catturare l’attenzione di persone che mostrano un reale interesse verso la tua ...
Alessia Nuzzo

Link nelle storie di Instagram: presto disponibile per tutti!

Fin dalla sua uscita Instagram si è saputo fare apprezzare per la grande attrattiva rappresentata anche come strumento di marketing, taleà ...
Federico Petracca

Come migliorare l’esperienza d’acquisto da mobile

Acquistare on line è ormai diventata un’abitudine consolidata anche in Italia: a testimoniarlo sono i numeri del settore eCommerce che, ...
Alessia Nuzzo
CHIAMA SCRIVICI