Come sta cambiando la Seo

Una buona strategia SEO è sempre più fondamentale per un sito web che vuole avere davvero successo ed ottenere un buon posizionamento sui motori di ricerca.

Pur dovendo dare sempre massima priorità al contenuto, infatti, il successo di un sito Web si misura anche e soprattutto nella maniera in cui riesce ad ottenere visibilità agli occhi degli utenti, e per far ciò è necessario rimanere al passo con i frequenti aggiornamenti del web e del mondo della Seo, che è in continua evoluzione.

Ma allora come si sta evolvendo? Quali saranno le contromisure richieste ai siti web più importanti? Scopriamolo insieme.

Intelligenza artificiale: dove l’essere umano non può arrivare

Il percorso imboccato dalla Search Engine Optimization è sicuramente quello che porta all’intelligenza artificiale: da diversi anni, ormai, con continui e progressivi aggiornamenti, Google sta cercando di rendere l’intelligenza artificiale una realtà, e non più una fantascientifica utopia da trilogia Matrix.

Lo scopo è quello di andare “oltre i limiti” del codice binario e dotare il sistema di una capacità di interpretazione delle ricerche sofisticata, ovvero di pervenire a una completa autogestione da parte del software. Le perplessità ci sono, e sono legate soprattutto alla comprensibile diffidenza che ogni essere umano prova verso una macchina che si autocontrolla.

Ma l’evoluzione della SEO richiede questo: massima espansione della quantità di dati memorizzabile dalla macchina, acquisizione di esperienza e successiva velocizzazione dei tempi di risposta, che raggiungeranno probabilmente risultati al momento impensabili.

La Ricerca Vocale il vero futuro della SEO

La comodità di effettuare ricerche vocali e la sofisticazione dei sistemi di interpretazione del parlato inducono a pensare che la SEO dei prossimi 10 anni si focalizzerà sull’ottimizzazione delle ricerche effettuate in questo modo.

Il mondo corre sempre più velocemente, i ritmi si fanno frenetici, i nostri smartphone sono diventati potenti più dei computer e la possibilità di impartire comandi con la voce è diventata routine: per quale motivo dovremmo continuare a scrivere, stancando inutilmente la vista e perdendo tempo prezioso?

Ciò comporta potenzialmente una grande rivoluzione nel campo della SEO, che sarà costretta a rivedere i propri schemi e valutare se essi sono in grado di rispondere efficientemente al nuovo metodo di ricerca. Ma in casa Google si vuole esagerare: il futuro che si prospetta prevede l’assistenza automatica da parte del motore di ricerca.

La funzione di assistenza in campo Seo funziona in base a una sofisticata combinazione dei dati più rilevanti in circolo sul nostro smartphone, fra cui cronologia e localizzazione, che serviranno al sistema di fornirci delle risposte senza nemmeno fare le domande.

envision

Think Digital

Non c’è novità dal mondo del web che non alimenti la nostra insaziabile curiosità! Le innovazioni tecnologiche e informatiche ci appassionano e ci stimolano a ripensare continuamente gli schemi del nostro lavoro, per offrire ai nostri clienti soluzioni efficaci e sempre al passo coi tempi.

Leggi anche questi articoli

Gmail cambia logo: ecco come sarà

Google, il gigante di Mountain View, è una costante fonte di innovazione per gli utenti. Per questo motivo, Google non smette di guardare al futuro ...
Alessia Nuzzo

C’erano una volta gli emoticon: scopri quando sono nate le famose “faccine”

Chi di noi non conosce le emoticon, utilizzate quotidianamente nei messaggi e sui social? Ma forse non tutti sanno quando sono nate le famose ...
Giulia Chiffi

Scopriamo gli Hook di WordPress

Chiunque abbia una buona conoscenza dell’informatica, sarà senz’altro al corrente dell’esistenza delle procedure (o subroutines), ...
Biagio Chiarello
CHIAMA SCRIVICI