Come usare gli strumenti per i webmaster di Google per fare SEO?

Quando ci si avvicina per la prima volta al mondo del web, non si possiedono gli elementi di base per ottimizzare un sito web o un blog.
Barra Servizi

Come usare gli strumenti per i webmaster di Google per fare SEO?

Affinchè un blog o un sito web risultino posizionati nelle prime pagine di Google, sono necessari dei testi di qualità e un piano di marketing online studiato nel minimo dettaglio.

Fare SEO non è una cosa semplice, richiede competenze specifiche e l’uso dei webmaster tools diventa quasi indispensabile. A conferma di ciò, è quanto mai utile conoscere e saper “leggere” i dati che Google Analytics mette a nostra disposizione: le visualizzazioni di pagine, gli utenti on-line, le parole utilizzate per la ricerca, il browser di ricerca, i device in uso (PC, Smartphone, Tablet), i contenuti più ricercati, ed la frequenza di rimbalzo.

Oltre ad Analytics, attraverso il Webmaster Tool di Google, permette di visionare le query, con cui blog o sito viene ricercato. Utile anche Google Trend, un utile strumento che ci segnala l’interesse degli utenti per determinati settori e relative “parole chiave”.

Uno strumento per la pianificazione delle parole chiave per un’eventuale campagna di marketing online attraverso Google Adwords.

Il web ha risentito dei cambiamenti dettati dai nuovi algoritmi di Google, le vecchie tecniche SEO hanno dovuto lasciare il posto a nuove esigenze. La scelta dei link da inserire nel proprio sito, assume una notevole importanza, e si dovrà fare molta attenzione ad evitare “spam” o link a siti “aggregatori” di portali.

Un bravo SEO sa che la scelta del titolo e l’uso appropriato di keyword, sono indispensabili, così come la formattazione del testo. Infine, come non parlare del travolgente mercato web dei social network? Esso consente di creare una personal branding non trascurabile. Se vuoi pianificare il posizionamento sul web di un tuo portale, non esitare a contattarci. Il preventivo è gratuito

Envision

Leggi anche questi articoli

Facebook e Instagram a pagamento: cosa c’è di vero?

A riportare la notizia è stato il sito web The Verge: Facebook e Instagram a pagamento per arginare una perdita di utili avvenuta nell’ultimo anno. ...
Federico Petracca

Anche il web inquina: ecco come

Non c’è dubbio che Internet renda molte attività quotidiane apparentemente più sostenibili per il nostro Pianeta. Ma c’è una cattiva ...
Angelo Pignatelli

Come gestire i commenti negativi su Facebook

Commenti negativi su Facebook? Purtroppo bisogna mettere in conto che potrebbero arrivare. Ma come gestirli? ...
Giulia Chiffi
CHIAMA SCRIVICI