Conosci il Machine Learning? Google mette la tecnologia al servizio dell’uomo

Il Machine Learning è la nuova frontiera della virtual-tecnologia contemporanea.

Attraverso il meccanismo del Machine Learning, a cui sta lavorando un team di eccellenze nei vari ambiti della ricerca, la nostra vita più semplice in tanti diversi campi. Scopriamo come!

Machine Learning studia gli algoritmi

Per aiutarci a vivere meglio (in senso relativo) o bene (in senso assoluto), a seconda dei punti di vista, il Machine Learning deve dapprima fagocitare algoritmi nella maggior quantità possibile, ossia deve incamerare dati su dati qualitativamente pressoché infiniti; dati che consistono in una associazione diretta algoritmo-evento.

Questa è la prima fase passiva, cosiddetta di “allenamento”, a seguito della quale inizia quella attiva di applicazione pratica e verifica delle acquisizioni memorizzate. Al sistema vengono sottoposti casi nuovi, cioè eventi ancora non presenti nel database, che prevedono risposte univoche quali sintesi dei dati noti.

Un esempio per comprendere il meccanismo mediante il quale Machine Learning opera? Se l’obiettivo è far individuare al sistema la marca di una automobile semplicemente facendogli vedere una sua immagine, basterà programmarlo inserendo quanti più dati possibili relativamente ad immagini di automobili nella più diverse versioni codificate, mediante algoritmi ad hoc, per poi metterlo alla prova. Ogni volta che si presenteranno errori, il sistema imparerà i propri sbagli e, sulla base di quanto ha imparato, procederà con l riconoscimento dell’immagine pertinente.

Machine Learning dalla medicina ed arte

Machine learning è potenzialmente uno strumento che può trovare applicabilità in una serie molto ampia di settori di vocazione assai diversa, come la medicina e l’arte. Forse, però, i suoi stessi “creatori” ancora non sanno quali potranno essere i confini reali (e virtuali) di questo strumento, se mai ne abbia…

Tuttavia, si presuppone che il Machine Learning, usato in ambito medico ad esempio, potrebbe diagnosticare patologie molto più rapidamente di una visita specialistica, come la retinopatia diabetica, semplicemente confrontando l’immagine dell’occhio da “visitare” con quelle di “occhi affetti dalla malattia” di tutto il mondo viventi e anche no.

Ma Machine Learning è anche molto meno serio e serioso, essendo in grado di generare applicazioni come Magenta Project e Quick Draw che si occupano rispettivamente di creare musica e immagini del tutto originali e molto cool.

Anche Youtube sfrutta il sistema del Machine Learning per controllare, filtrando, l’enorme quantità di informazioni che istante per istante vengono riversate nella sua memoria, a tutela della privacy dei proprietari, a garanzia della “salute virtuale” dei fruitori.

 

envision

Leggi anche questi articoli

Lead Generation: creare conversazioni per generare contatti qualificati

Per farsi strada in un mondo sempre più affollato e riuscire a catturare l’attenzione di persone che mostrano un reale interesse verso la tua ...
Alessia Nuzzo

Link nelle storie di Instagram: presto disponibile per tutti!

Fin dalla sua uscita Instagram si è saputo fare apprezzare per la grande attrattiva rappresentata anche come strumento di marketing, taleà ...
Federico Petracca

Come migliorare l’esperienza d’acquisto da mobile

Acquistare on line è ormai diventata un’abitudine consolidata anche in Italia: a testimoniarlo sono i numeri del settore eCommerce che, ...
Alessia Nuzzo
CHIAMA SCRIVICI