Consigli utili per fare grafica sui social

Oggi la comunicazione social è fondamentale per qualsiasi tipologia di attività.
Barra Servizi

Oggi la comunicazione social è fondamentale per qualsiasi tipologia di attività. Dal personal branding alla creazione di contenuti, tutto quello che passa dalle piattaforme social ha una possibilità di diffusione potenzialmente enorme.

La rapidità dello scroll ha reso le immagini sempre più centrali nel catturare l’attenzione dell’utente. I font che scegli, le immagini, i colori e perfino la distribuzione del testo possono fare la differenza. Una grafica poco curata resta un’anonima cornice, mentre una grafica ragionata nei dettagli valorizza l’insieme aumentando la possibilità di creare contenuti efficaci e virali.

La qualità delle immagini

 L’impostazione grafica di una pagina social passa attraverso le immagini che decidi di utilizzare. Ricordati sempre di fare attenzione ad alcune caratteristiche:

  • Risoluzione: ogni volta che dovrai selezionare un’immagine da pubblicare sui social, cerca di utilizzare la versione con la più alta risoluzione possibile. Un’immagine nitida e dettagliata dà subito l’impressione di un approccio professionale, e la chiarezza è anche sinonimo di leggibilità.
  • Adattamento alla piattaforma: ogni piattaforma social richiede un certo lavoro di documentazione. La stessa immagine infatti, pur di alta qualità, potrebbe non esprimere il massimo del proprio potenziale su tutti i social. In più è importante tener conto che ogni piattaforma social ha le sue regole e richiede determinati formati e dimensioni delle immagini, quindi è bene essere sempre aggiornati su queste specifiche.

La scelta cromatica: uno dei segreti del successo

Un altro fattore da tenere sempre in considerazione riguarda i colori. La palette cromatica è importantissima e deve variare in base al tipo di contenuti che decidi di postare. Vediamo più nel dettaglio in che modo i colori devono lavorare per far funzionare la tua campagna social.

  • Coerenza: i colori dovranno stare bene insieme tra loro e andare a costruire un’estetica omogenea e immediatamente riconoscibile, in linea con l’identità visiva del brand. Non c’è una regola universale che possa indirizzarti nella scelta della palette giusta, ma quello che è importante è che tu abbia un’idea chiara e vada a svilupparla con una rigorosa coerenza interna.
  • Colori e contenuti: un’altra cosa fondamentale che dovrai ricordare i colori vanno scelti anche in base alla tipologia di contenuto da veicolare e agli obiettivi della comunicazione. Ogni colore richiama delle sensazioni nel nostro cervello, e la scelta di usarne uno piuttosto che un altro cambia completamente la percezione dell’utente.

Una palette dalle tinte pastello sarà perfetta per rivolgersi a un target di ragazzi e ragazze appassionati di libri, ma non avrà la stessa efficacia per rivolgersi a esperti di finanza e trading.

  • Primo impatto: i colori di una pagina social non servono solo a rendere la tua comunicazione riconoscibile, ma soprattutto a fare in modo che l’utente di passaggio si fermi per approfondire. Il primo impatto per chi arriva sui tuoi social è dato proprio dall’aspetto della pagina e dai suoi colori. Massima attenzione dunque nella scelta della tua palette.

Il testo e la grafica: due componenti complementari

Ovviamente anche i testi sono importanti, e prima ancora che al loro significato, dovrai fare attenzione al modo in cui sono integrati con la tua grafica social. I testi sulle tue immagini dovranno utilizzare font chiari e di dimensioni che garantiscano una perfetta leggibilità ed essere sempre al servizio delle immagini.

Quando ti sarà chiaro che la grafica e il testo camminano sempre insieme, la tua strategia social sarà di sicuro successo!

Alessia Nuzzo

Leggi anche questi articoli

A scuola di e-commerce: come diventare un ottimo imprenditore digitale

Oggigiorno, il ruolo di e-commerce manager è sicuramente uno dei ruoli professionali che desta maggior interesse nel quadro delle professioni ...
Biagio Chiarello

Criptovalute e inquinamento: ecco qual è l’impatto ambientale del Bitcoin

Può sembrare strano, ma minare le criptovalute, pur trattandosi di moneta interamente digitale, ha dei costi ambientali piuttosto elevati. Un ...
Angelo Pignatelli

Google lancia “Il mio centro per gli annunci”

Google ha da poco lanciato una funzione che dà agli utenti la possibilità di personalizzare e controllare la pubblicità. Si chiama “Il mio ...
Ernesto Torsello
CHIAMA SCRIVICI