Facebook introduce l’autore: ecco come aumentare l’authorship

Ai blogger non sarà sfuggito che, di recente, Facebook ha introdotto l’autorship.
Barra Servizi

L’autorship introdotta da Facebook aiuterà gli autori dei post ad ottimizzare la loro visibilità. Attraverso un meta tag, infatti, tutti gli autori avranno la possibilità di rendere noto il nome di chi ha pubblicato uno specifico contenuto. In molti si staranno chiedendo che cosa sia cambiato rispetto al passato. In buona sostanza, la differenza è che grazie all’autorship sarà possibile seguire l’autore di un post in pochi e semplici click. E se tale autore non facesse parte della nostra lista degli amici? Niente paura: in questo caso apparirà una riga in cui sarà possibile ricevere maggiori informazioni a riguardo.

A questo punto, è opportuno fare una breve digressione in merito all’importanza di seguire un autore su Facebook. Uno dei vantaggi del follow è, di sicuro, il fatto che anche chi ha un numero molto alto di amici e non può accettare più richieste di amicizia ha la possibilità di condividere i propri contenuti con un vasto pubblico. Inoltre, il follow consente di raggiungere molti lettori potenzialmente interessati ai contenuti pubblicati da un autore senza la necessità di creare una pagina.

Attivare l’autorship di Facebook è semplicissimo: basta aprire il pannello delle impostazioni, recarsi nella sezione relativa ai followers e scegliere l’opzione con la quale saprà possibile condividere i propri contenuti con tutti. In seguito, sarà necessario impostare il tag author inserendo il link di Facebook nella prima parte del codice sorgente di ogni pagina del vostro sito.

Ovviamente, esistono anche alcuni plug in che permettono di inserire tale link in maniera automatica come, ad esempio, SEO Yoast per WordPress.

In sintesi: grazie a l’autorship di Facebook sarà possibile migliorare il proprio personal branding senza dover ricorrere a costose e molto impegnative campagne di marketing.

Envision

Leggi anche questi articoli

Facebook e Instagram a pagamento: cosa c’è di vero?

A riportare la notizia è stato il sito web The Verge: Facebook e Instagram a pagamento per arginare una perdita di utili avvenuta nell’ultimo anno. ...
Federico Petracca

Anche il web inquina: ecco come

Non c’è dubbio che Internet renda molte attività quotidiane apparentemente più sostenibili per il nostro Pianeta. Ma c’è una cattiva ...
Angelo Pignatelli

Come gestire i commenti negativi su Facebook

Commenti negativi su Facebook? Purtroppo bisogna mettere in conto che potrebbero arrivare. Ma come gestirli? ...
Giulia Chiffi
CHIAMA SCRIVICI