Google + e la sua influenza sulla SEO

Google e la sua posizione predominante all’intero mondo virtuale di servizi nel web, ci spingono a fare alcune riflessioni circa l’utilità di una presenza ben definita e strutturata in alcuni dei suoi canali più popolari: Google Plus.
Barra Servizi

Nonostante non abbia raggiunto la popolarità di Facebook e Twitter, la presenza in Google+ è funzionale ad una maggiore visibilità per tutti coloro che vogliono aumentare la reperibilità e migliorare la propria reputazione sul web.

Sicuramente essere presenti sul social network targato Google, influisce ed influenzerà nei prossimi anni, il posizionamento di un portale rispetto a chi non è presente nella piattaforma.

Ecco perché un contenuto pubblicato in Google+ apparirà con molta probabilità fra i primi risultati del motore di ricerca più noto.

La procedura di pubblicazione dei contenuti per essere presente in maniera soddisfacente, richiese alcuni accorgimenti come l’utilizzo degli hastag o la corretta dimensione delle foto (800×600).

Ovviamente questo non significa, che con la sola presenza in Google +, i nostri visitatori aumenteranno di colpo e il nostro business crescerà vertiginosamente, ma è sicuramente utile essere presenti e interagire con gli utenti.

Possiamo concludere sottolineando come oggi l’importanza della Search Engine Optimization sia strettamente e imprescindibilmente legata a tutte le attività svolte nel mondo dei social network in generale.

Envision

Leggi anche questi articoli

Facebook e Instagram a pagamento: cosa c’è di vero?

A riportare la notizia è stato il sito web The Verge: Facebook e Instagram a pagamento per arginare una perdita di utili avvenuta nell’ultimo anno. ...
Federico Petracca

Anche il web inquina: ecco come

Non c’è dubbio che Internet renda molte attività quotidiane apparentemente più sostenibili per il nostro Pianeta. Ma c’è una cattiva ...
Angelo Pignatelli

Come gestire i commenti negativi su Facebook

Commenti negativi su Facebook? Purtroppo bisogna mettere in conto che potrebbero arrivare. Ma come gestirli? ...
Giulia Chiffi
CHIAMA SCRIVICI