Google Maps: cambio di rotta nella gestione delle recensioni provenienti dalle Guide Locali

Google Maps rivoluziona il proprio sistema di premiazione delle recensioni, introducendo una nuova scala di punteggi volta ad incentivare l’aiuto proveniente dalle guide locali.

Con l’infittirsi della concorrenza nel settore, l’app di navigazione mobile offerta dal colosso californiano punta tutto sull’aiuto degli utenti per migliorare il proprio servizio. Le novità, comunicate con un post ufficiale rilasciato nelle scorse settimane, riguarderanno non solo le recensioni in arrivo ma anche quelle già pubblicate in passato.

Più esaustivo sei, più punti guadagni: come cambiano le recensioni di Google Maps

Gli aggiornamenti introdotti da Google nel sistema di assegnazione dei punteggi sono volti a migliorare la qualità delle informazioni immesse: per questo motivo, anziché premiare direttamente il numero di recensioni pubblicate, a Mountain View si è pensato bene di incentivare la pubblicazione di recensioni particolarmente complete.

Oltre ai 10 punti standard garantiti a ogni utente registrato che pubblica una nuova recensione, ulteriori 10 punti saranno accreditati a chi pubblica un contenuto che supera i 200 caratteri; un gioco al raddoppio che, rispetto al passato, permetterà di raggiungere molto più rapidamente i punti necessari per i premi.

Con il numero di punti raddoppia anche il numero di livelli raggiungibili dalle Local Guides: se fino ad ora non si superava la soglia del livello 5, ora esse potranno raggiungere il livello 10, corrispondente a 100.000 punti collezionati. E, novità nella novità, il punteggio cambierà non solo per i contributi a venire, ma anche per quelli già dati.

Nuovi premi, nuove possibilità di raggiungerli

Per equilibrare il tutto, Google sta pensando anche di risistemare la scala dei premi in palio; d’altronde, se non ci sono obiettivi allettanti da raggiungere, i contributi tarderanno lo stesso ad arrivare. Oltre ai classici premi aziendali (come 3 mesi gratis di Google Play Music), l’azienda statunitense potrebbe introdurre delle modifiche volte a coinvolgere maggiormente il supporto delle Guide Locali: parliamo della partecipazione a convegni e a programmi speciali, che renderanno ogni contributore di alto livello un professionista certificato.

Ricordiamo che, per chi volesse diventare una Guida Locale, basterà effettuare la registrazione presso lo specifico programma sulla pagina di Google ed iniziare rapidamente a collezionare punti. Sarà l’interfaccia stessa a suggerire i modi in cui farlo, e a fornire tutto il supporto per scattare foto all’altezza ed offrire realmente un contributo utile. Oltre alle recensioni, infatti, grande importanza è riservata all’aggiornamento costante dei luoghi, cosa che può avvenire con il solo contributo delle Guide Locali vicine a quei posti: ancora 10 (5 per la nuova foto e 5 per la modifica) sono i punti riservati a chi aggiorna l’immagine di un luogo, che solitamente avviene per importanti interventi pubblici nella zona.

envision

Think Digital

Non c’è novità dal mondo del web che non alimenti la nostra insaziabile curiosità! Le innovazioni tecnologiche e informatiche ci appassionano e ci stimolano a ripensare continuamente gli schemi del nostro lavoro, per offrire ai nostri clienti soluzioni efficaci e sempre al passo coi tempi.

Leggi anche questi articoli

Flutter: che cos’è e come aiuta gli sviluppatori

Per velocizzare la realizzazione di app per diverse piattaforme, gli sviluppatori possono trovare un valido aiuto nel framework Google Flutter, ...
Angelo Pignatelli

Gutenberg il un nuovo editor di WordPress

Nel corso degli anni l’editor attuale di WordPress è rimasto pressoché identico. Anche se tutto sommato non è una cosa negativa, molti sono ...
Matteo Bleve

Quartieri: scopriamo la funzione di Facebook

I social, con la pandemia che torna a ricoprire il ruolo da protagonista nelle news tutti i giorni, si preparano a ri-lanciarsi come assoluti ...
Federico Petracca
CHIAMA SCRIVICI