Kialo, il social network per le discussioni educate

La nuova frontiera dei social network è Kialo, una piattaforma innovativa ideata per tutti coloro che amano dialogare e confrontarsi, ma in maniera pacifica e senza essere vittime di offese o insulti Nata da un’idea americana, è destinata a diventare il luogo perfetto dove trascorrere qualche ora in maniera costruttiva, lontano da notizie false e […].

Nata da un’idea americana, è destinata a diventare il luogo perfetto dove trascorrere qualche ora in maniera costruttiva, lontano da notizie false e adatto a chi ama il dibattito.

Le novità rispetto agli altri social network

La prima differenza che rende Kialo un social network innovativo risiede nel motivo della sua creazione: è un portale dove dialogare, discutere riguardo notizie e novità, senza bufale che possono sviare la conversazione.

Venti sviluppatori si assicurano che le discussioni siano prive di insulti e proseguano in maniera pacifica. Alla base del loro lavoro vi è la volontà di diffondere l’obiettività e di stimolare al confronto costruttivo, per scambiare idee e conoscenze che fanno parte del bagaglio culturale proprio, di ogni individuo.

Kialo parte dal presupposto che la comunità web contemporanea è disinformata e ciò porta a credere a qualsiasi notizia venga diffusa, vera o falsa che sia. Una novità è data dal “ragionamento visivo”: infatti la grafica è molto semplice, ma stimola la ‘visione d’insieme’, per cui si può capire facilmente quali sono le diverse opinioni a riguardo e come proporre la propria.

La piattaforma cerca di spronare l’utente ad informarsi con diversi mezzi, leggere, ascoltare, chiedere opinioni in giro e formare un’idea personale, lontana o vicina a quella degli altri membri di Kialo. Quindi non si tratta di un tradizionale forum, ma di un social network aperto a chiunque, ma con un fine più ‘nobile’ oltre al semplice svago; si tratterebbe attualmente dell’unico portale nel suo genere.

Come funziona Kialo

Per accedere a Kialo bisogna iscriversi, inserendo il nome utente scelto, mail e password che saranno necessari per ogni login futuro.

Appena effettuato l’accesso appariranno sulla schermata diverse frasi, che possono riguardare notizie delle ultime ore, oppure argomenti di particolare interesse. Alcune di queste affermazioni possono presentarsi sotto forma di domanda, oppure di semplici enunciati.

In base al titolo si può comprendere come la pensa colui che ha iniziato la discussione e si può scegliere se prenderne parte o meno, rimanendo in quest’ultimo caso dei semplici osservatori.

In base ai propri interessi si partecipa ai topic, leggendo tutti i ragionamenti che sono stati fatti in precedenza e che sono facilmente consultabili. Il sito è molto semplice da esplorare: le discussioni e le opinioni sono distribuite in modo da essere visivamente stimolanti, anche per argomenti particolarmente complessi.

Tutti possono creare un topic: può essere pubblico, quindi aperto alla comunità, o privato, condiviso solo con i propri contatti.

In rosso vengono segnalate le posizioni ‘contro’, mentre in verde i commenti ‘pro’, rendendo il tutto comprensibile a colpo d’occhio. Inoltre, nonostante Kialo sia in inglese, si possono creare discussioni nella propria lingua madre, ricevendo risposte in qualunque idioma.

 

Fonte Immagine: www.kialo.com

envision

Leggi anche questi articoli

Twitter passa a Musk: libertà di parola al primo posto

Con l’acquisto di Twitter da parte di Elon Musk, per una cifra di un valore complessivo di 44 miliardi di dollari, il social network che “ ...
Giulia Chiffi

Fissare i post in alto? Instagram ci sta pensando

Negli ultimi mesi gli sviluppatori di uno dei social network più amati e popolati al mondo, Instagram, ha implementato delle modifiche che hanno la ...
Federico Petracca

Turismo esperienziale: le eccellenze pugliesi al BTM 2022

BTM – Business Tourism Management è alla sua ottava edizione. Come sempre, si tratta di un evento che unisce i principali intermediari del settore ...
Ernesto Torsello
CHIAMA SCRIVICI