L’evoluzione dell’algoritmo di Google

Nell’ultimo periodo si è sentito spesso parlare dell’algoritmo di Google e dei suoi aggiornamenti.

Ma vediamo di scendere più nel dettaglio e di scoprire quali sono state le ultime evoluzioni dell’algoritmo di Google e come il colosso del web è riuscito a garantire ancora più sicurezza agli utenti.

Algoritmo e fake news: le novità di Google

Recentemente Google ha dato notizia del fatto che, grazie ai costanti aggiornamenti, finalmente si ha la possibilità di contrastare le cosiddette fake news.

Non era raro, infatti, imbattersi in pagine decisamente non pertinenti alla parola chiave inserita e a contenuti che, tra le altre cose, erano considerati lesivi nei confronti dell’immagine di terze persone.

Per tale ragione, Google ha voluto dare forma ad un cambiamento di natura rigorosamente strutturale che ha visto protagonista proprio l’algoritmo attraverso il quale vengono effettuate le ricerche.

In pratica, verrà data più importanza alla cosiddetta autorevolezza alle varie pagine, facendo riferimento anche alle varie segnalazioni effettuate dagli utenti.

Il machine learning

Quando si parla di machine learning si fa riferimento ad uno specifico meccanismo attraverso il quale il computer ha la capacità di capire del tutto autonomamente come dare seguito ad un’istruzione. Senza alcun dubbio, si tratta di una vera e propria innovazione che consente a Google di essere costantemente al passo con i tempi e di garantire ai propri utenti risultati sempre più precisi e puntuali.

Quella di Google è una vera e propria battaglia contro le fake news e, molto più in generale, contro tutti quei contenuti che nulla hanno a che vedere con le reali ricerche effettuate dagli utenti.

Un vero e proprio passo in avanti, quindi, che senza dubbio troverà riscontro in tutti gli utenti che finalmente potranno avvalersi di un sistema sempre più sicuro sotto ogni profilo.

Posizionamento delle pagine: la nuova Serp

Buone notizie anche per quanto riguarda il posizionamento delle pagine. La cosiddetta Serp, infatti, dopo la modifica dell’algoritmo, è diventata a dir poco impossibile da manipolare.

In buona sostanza, solo le pagine veramente attendibili e non segnalate dagli utenti avranno la possibilità di raggiungere le posizioni più alte.

Come è facile intuire, si tratta di un criterio meritocratico pensato esclusivamente per andare incontro alle esigenze di tutti gli utenti che in questo modo potranno contare su risultati filtrati sulla base di precise variabili volte a rendere la ricerca esponenzialmente più precisa.

envision

Think Digital

Non c’è novità dal mondo del web che non alimenti la nostra insaziabile curiosità! Le innovazioni tecnologiche e informatiche ci appassionano e ci stimolano a ripensare continuamente gli schemi del nostro lavoro, per offrire ai nostri clienti soluzioni efficaci e sempre al passo coi tempi.

Leggi anche questi articoli

Flutter: che cos’è e come aiuta gli sviluppatori

Per velocizzare la realizzazione di app per diverse piattaforme, gli sviluppatori possono trovare un valido aiuto nel framework Google Flutter, ...
Angelo Pignatelli

Gutenberg il un nuovo editor di WordPress

Nel corso degli anni l’editor attuale di WordPress è rimasto pressoché identico. Anche se tutto sommato non è una cosa negativa, molti sono ...
Matteo Bleve

Quartieri: scopriamo la funzione di Facebook

I social, con la pandemia che torna a ricoprire il ruolo da protagonista nelle news tutti i giorni, si preparano a ri-lanciarsi come assoluti ...
Federico Petracca
CHIAMA SCRIVICI