L’influenza delle condizioni meteo sugli ordini online: come il tempo cambia gli acquisti

Sole, pioggia, neve, vento e nebbia: tutti questi elementi hanno un impatto concreto sulla nostra vita quotidiana con effetti tangibili e non solo.
Barra Servizi

Dal momento che le condizioni meteo influenzano in modo positivo o negativo l’umore, è facile comprendere come ciò produca dei risvolti concreti anche sui comportamenti d’acquisto.

Di seguito vediamo come il tempo modifica le tendenze dei consumatori, nonché quali sono le modalità più innovative per implementare una strategia di weather marketing.

Il rapporto tra meteo e volumi d’acquisto online in Italia

Sono numerosi gli studi di settore che convergono sulle stesse conclusioni, confermando le ipotesi formulate già a livello intuitivo. Gli acquisti online evidenziano volumi in lieve crescita in concomitanza con la pioggia o altre condizioni meteorologiche che spingono a trascorrere il tempo al chiuso.

Tuttavia, non si tratta di una regola generale. Il Bel Paese vanta infatti una conformazione geografica particolare, in virtù della quale esistono climi molto diversi tra loro. Nelle zone dove la pioggia cade di frequente non è possibile notare un effettivo aumento degli ordini online in concomitanza del fenomeno meteorologico, come avviene invece in tutte quelle aree d’Italia dove le giornate di maltempo sono più rare.

Pur costringendo a passare una maggiore quantità di tempo senza uscire, le condizioni meteo avverse producono effetti diversi sull’umore delle persone. Ecco perché prima di trarre conclusioni affrettate o generalizzate si rende necessario declinare il weather marketing sulla propria situazione, per capire la reale efficacia in termini di business.

Come modificare gli annunci e le schede prodotto in base al tempo?

Non serve trasformarsi in meteorologi per studiare una strategia di marketing capace di sfruttare al massimo i cambiamenti del tempo atmosferico, grazie alle innovazioni tecnologiche attualmente a disposizione degli esperti di marketing.

Gli strumenti pensati per l’automazione riescono a semplificare il compito, consentendo a chi opera in questo campo di ottenere dati precisi. In tal senso si rivela importante progettare una strategia di A/B testing per analizzare la reale corrispondenza tra il meteo e i volumi (e le tipologie) degli ordini.

Gli esperti di marketing hanno la possibilità di implementare diversi test a seconda del funnel di vendita e dei prodotti/servizi offerti. Ad esempio tra due pagine prodotto di un e-commerce è possibile variare alcuni elementi. Tra questi il copy, ovvero il testo persuasivo utilizzato per indurre a finalizzare l’acquisto, è senza dubbio il più semplice da modificare.

Nell’ottica di comprendere le influenze del meteo sul numero di transazioni completate si possono dunque studiare due copy diversi. Inoltre, nell’impostazione degli annunci dinamici è possibile mettere in evidenza diverse alternative in base alle intenzioni di ricerca, in modo tale da ottenere informazioni precise riguardo ai prodotti o servizi che si vendono di più con la pioggia.

Leggi anche questi articoli

E-commerce abbigliamento: cosa sapere e come aprirlo

Lanciare un eCommerce di abbigliamento è un’avventura entusiasmante che offre l’opportunità di espandere la tua attività ben oltre i ...

Disintermediare le OTA: strategie e soluzioni per aumentare le prenotazioni dirette

Nel panorama competitivo dell’ospitalità, ridurre la dipendenza dalle OTA (Online Travel Agencies) è diventato fondamentale per aumentare i ...

Siti web catalogo: la soluzione ideale per le aziende B2B

Un sito web catalogo è una piattaforma digitale dedicata alla presentazione organizzata e professionale dei prodotti di un’azienda. A ...
CHIAMA SCRIVICI