Linguaggi di Programmazione e Framework, i migliori su cui puntare oggi

Con la crescita esponenziale delle applicazioni e dei servizi web, i programmatori sono sempre alla ricerca di nuovi linguaggi di programmazione e di frameworks che siano in grado di snellire il lavoro, di velocizzare i tempi e allo stesso tempo di ridurre i costi.

Se state cercando i migliori linguaggi di programmazione e frameworks, continuate a leggere per scoprire quali sono quelli più diffusi e apprezzati in Italia.

Python e il framework Django

Uno dei più apprezzati linguaggi di programmazione è sicuramente Python, soprattutto per la facilità d’utilizzo che consente anche ai meno esperti di cimentarsi nello sviluppo di applicazioni, videogame o scripting di sistema.

Python è stato creato con lo specifico scopo di offrire un linguaggio utilizzabile anche dai principianti, difatti si presenta con un codice facilmente leggibile, immediato ed intuitivo, caratteristiche non sempre presenti nei linguaggi di programmazione.

Python è molto versatile e può essere usato per programmare software, applicazioni, calcoli scientifici, analisi di dati e anche intelligenza artificiale, inoltre supporta la programmazione ad oggetti, quella strutturale e funzionale.

Per snellire il lavoro dei programmatori, all’interno di Python sono stati creati diversi frameworks, che differiscono per il peso e per le funzioni disponibili, tra questi vi è Django, il più usato per creare applicazioni web, anche Instagram utilizza Python + Django come linguaggio di programmazione.

PHP e i suoi framework

Quando si parla di linguaggi di programmazione migliori non si può fare a meno di citare PHP, che viene utilizzato anche da Yahoo, Facebook e Wikipedia.

Negli anni PHP ha cambiato molte versioni e ha attirato numerose critiche da parte degli sviluppatori, ma ancora oggi è uno dei più utilizzati linguaggi di programmazione. Come Python, anche PHP è open source, ed è stato creato in origine per programmare pagine web dinamiche, ma negli anni ha ampliato le sue funzioni con programmazione orientata agli oggetti e una libreria per l’accesso ai database tramite un’unica interfaccia.

Rispetto a Python, PHP non è sicuramente adatto ai principianti, essendo più articolato e complesso, ma dispone di una community molto disponibile e attenta e di tantissimi frameworks che possono aiutare i programmatori.

Se decidete di utilizzare PHP come linguaggio di programmazione, vi sono alcuni tra i più famosi e apprezzati frameworks come Laravel, Symphony e Cake PHP. Symphony è di sicuro il framework più conosciuto di PHP e viene usato da migliaia di programmatori per sviluppare applicazioni web in pochissimo tempo. Symphony è distribuito sotto licenza MIT, consentendo di sviluppare software e applicazioni web open source, inoltre si contraddistingue per l’architettura semplice ed intuitiva.

Gli altri punti di forza di Symphony sono la possibilità di programmare app in diverse lingue e la presenza di una community sempre pronta a condividere nuovi codici e a risolvere dubbi o eventuali problemi riscontrati durante la programmazione.

L’altro framework di PHP è Laravel, molto più recente rispetto a Sympony, ma che ha già riscosso notevole successo tra gli sviluppatori di web. Laravel orientato alla programmazione ad oggetti ed al pattern architetturale MVC, ha come tratto distintivo la possibilità di creare microservizi e app in pochissimo tempo, inoltre è in costante aggiornamento per consentire agli sviluppatori di trovare soluzione rapide ed efficienti.

Cake PHP, nonostante il nome frivolo, è uno dei più completi e funzionali framework PHP, usato per applicazioni, siti web dinamici e software. Uno dei vantaggi di usare Cake PHP è di avere a disposizione una moltitudine di librerie riutilizzabili per gestire le proprie attività.

Angelo Pignatelli

Think Digital

Non c’è novità dal mondo del web che non alimenti la nostra insaziabile curiosità! Le innovazioni tecnologiche e informatiche ci appassionano e ci stimolano a ripensare continuamente gli schemi del nostro lavoro, per offrire ai nostri clienti soluzioni efficaci e sempre al passo coi tempi.

Leggi anche questi articoli

C’erano una volta gli emoticon: scopri quando sono nate le famose “faccine”

Chi di noi non conosce le emoticon, utilizzate quotidianamente nei messaggi e sui social? Ma forse non tutti sanno quando sono nate le famose ...
Giulia Chiffi

Scopriamo gli Hook di WordPress

Chiunque abbia una buona conoscenza dell’informatica, sarà senz’altro al corrente dell’esistenza delle procedure (o subroutines), ...
Biagio Chiarello

Link Interni: una potenzialità spesso sottovalutata

Quando si parla di marketing digitale, si è soliti sottolineare quanto sia importante sfruttare i backlink (o link esterni) per generare traffico ...
Donato Antonazzo
CHIAMA SCRIVICI