L’utilizzo degli hashtag nei social newtork

Qual è il simbolo più diffuso nei social media? Naturalmente l’hashtag.

Qual è il simbolo più diffuso nei social media? Naturalmente l’hashtag. Quello che prima, prima della diffusione dei social media, veniva comunemente chiamato “cancelletto”.

Il celeberrimo ‘#’ venne utilizzato per la prima volta per etichettare gruppi e argomenti dell’Internet Relay Chat, la prima chat di internet, ma è diventato famoso molti anni più tardi grazie all’utilizzo che se ne fa suTwitter. L’hashtag permette di seguire argomenti o conversazioni aventi in comune uno specifico interesse. Dunque per Twitter la parola che segue il cancelletto rappresenta una sorta di keyword, una parola chiave.

Anche Instagram, Google+ e Facebook hanno provveduto ad adottare l’hashtag come strumento per raggruppare le discussioni.

L’hashtag può essere costituito da una o più parole che etichettano fin da subito una discussione. Il termine, infatti, significa proprio hash (cancelletto) e tag (etichetta). Questa semplice nozione, però, non è compresa o sfruttata al massimo da tutti coloro che si occupano di social media marketing.

Per esempio, si pensi a come l’hashtag ‘guerrieri’ sia stato utilizzato da Enel per fini commerciali e come, invece, sempre la stessa azienda, abbia subito una contro-campagna da parte del collettivo WuMing e Greenpeace, oltre che gli attacchi di altri centinaia di utenti.

L’utilizzo dell’ “#”, dunque, deve essere fortemente consapevole per non diventare un “epic fail” (secondo le parole di Steve Jobs).

Non tutti i social che hanno iniziato ad utilizzare l’hashtag hanno riscosso il successo sperato. Facebook, per esempio, ha constatato come i post con il  “#” abbiano viral reach inferiore rispetto a quelli senza hashtag. La motivazione è facilmente spiegabile: nello statuto di Twitter vi è la resa pubblica di ogni tweet e la possibilità degli utenti di leggere tutto di tutti; al contrario Facebook seleziona gli hastag tra le informazioni degli amici e delle pagine che sono seguite.

Il motivo dell’insuccesso di questo simbolo nel social di Zuckerberg è dunque presto spiegato: l’hashtag, pensato per una funzione discovery, perde proprio la sua principale funzionalità in un social come Fb.

Envision

Leggi anche questi articoli

Twitter passa a Musk: libertà di parola al primo posto

Con l’acquisto di Twitter da parte di Elon Musk, per una cifra di un valore complessivo di 44 miliardi di dollari, il social network che “ ...
Giulia Chiffi

Fissare i post in alto? Instagram ci sta pensando

Negli ultimi mesi gli sviluppatori di uno dei social network più amati e popolati al mondo, Instagram, ha implementato delle modifiche che hanno la ...
Federico Petracca

Turismo esperienziale: le eccellenze pugliesi al BTM 2022

BTM – Business Tourism Management è alla sua ottava edizione. Come sempre, si tratta di un evento che unisce i principali intermediari del settore ...
Ernesto Torsello
CHIAMA SCRIVICI