Scopriamo cosa sono i featured snippet di Google, come usarli e quali vantaggi comportano!

I featured snippet di Google sono riquadri contenenti riassunti automatici che compaiono in risposta alle domande più frequenti degli utenti del Web, visualizzati in vetta ai risultati di ricerca e in posizione zero, sopra il primo risultato della SERP e sotto gli annunci sponsorizzati di AdWords.

Nello specifico, un featured snippet può presentarsi in forma di descrizione, tabella o elenco puntato e si distingue dagli altri risultati di ricerca per un font più grande. Chiamati anche snippet in evidenza o in primo piano, i featured snippet sono top box gratuiti che, oltre a contenere un’anteprima di circa 60 caratteri di una pagina Web, presentano un titolo cliccabile, l’URL, un’immagine e un collegamento alla fonte.

In particolare, Google ha creato i featured snippet sia per offrire risposte pertinenti, semplici e immediate alle domande degli utenti, che per premiare, con maggior visibilità, quei siti che propongono notizie chiare, complete, di facile lettura e comprensione.

Come usare i featured snippet di Google

Il contenuto di una pagina Web può apparire in un featured snippet implementando opportuni accorgimenti. In particolare, è importante:

  • utilizzare adeguati segnali semantici e informativi, senza trascurare la qualità dei contenuti, in italiano corretto;
  • rispondere chiaramente alle domande chi, cosa, come, perché, dove, quando e quanto del target cui ci si rivolge;
  • selezionare le keywords di nicchia e, partendo da queste, formulare domande complete e coincise;
  • creare una sezione faq per le domande e le risposte più idonee ad appagare l’interesse degli utenti;
  • usare Google Suggest per scoprire quali sono le domande formulate più spesso dagli internauti;
  • inserire le query di ricerca nel titolo, nell’url, nel primo paragrafo, nella meta description, nel nome e nel contenuto del file;
  • ottimizzare al meglio i tag H e List;
  • aumentare l’usabilità del sito per diminuire i fenomeni di rimbalzo;
  • rispettare la regola della piramide rovesciata e organizzare i contenuti in paragrafi titolati;
  • consolidare la propria presenza sui social networks.

Infine, è bene sapere che i contenuti proposti devono superare i mega A/B test che offrono risposte A e B in competizione fra loro per essere selezionate dall’utente.

Quali sono i vantaggi dei featured snippet di Google

I featured snippet di Google sono tecnologie gratuite a favore di una concorrenza più democratica dei siti e di una superiore soddisfazione dei fruitori del Web, i cui principali vantaggi sono:

  • maggior visibilità per i siti che, di norma, non riescono a scalare la prima posizione perché non autorevoli, ma che appagano al meglio la curiosità degli utenti;
  • conquista del risultato zero;
  • aumento dell’autorevolezza e della geolocalizzazione del sito per il target di riferimento;
  • incremento del Click Throught Rate, delle visite e del traffico organico monetizzabile, grazie agli elementi di diversità dei featured snippet che attraggono l’utente.

In conclusione, è importante sottolineare che un CTR più alto è un obiettivo realizzabile se le informazioni nei featured snippet non sono esaurienti e, quindi, inducono gli utenti a cliccare sull’URL per saperne di più. Di conseguenza, un sito che non ottiene vantaggi dagli snippet in evidenza può disattivarli inserendo il meta tag “nosnippet” nella head del documento.

envision

Think Digital

Non c’è novità dal mondo del web che non alimenti la nostra insaziabile curiosità! Le innovazioni tecnologiche e informatiche ci appassionano e ci stimolano a ripensare continuamente gli schemi del nostro lavoro, per offrire ai nostri clienti soluzioni efficaci e sempre al passo coi tempi.

Leggi anche questi articoli

Flutter: che cos’è e come aiuta gli sviluppatori

Per velocizzare la realizzazione di app per diverse piattaforme, gli sviluppatori possono trovare un valido aiuto nel framework Google Flutter, ...
Angelo Pignatelli

Gutenberg, il nuovo editor di WordPress

Nel corso degli anni l’editor attuale di WordPress è rimasto pressoché identico. Anche se tutto sommato non è una cosa negativa, molti sono ...
Matteo Bleve

Quartieri: scopriamo la funzione di Facebook

I social, con la pandemia che torna a ricoprire il ruolo da protagonista nelle news tutti i giorni, si preparano a ri-lanciarsi come assoluti ...
Federico Petracca
CHIAMA SCRIVICI