Siti web: quali pratiche e contenuti rallentano le performance?

Se hai esperienza con la creazione di siti web, sai già che l’utente è interessato in primo luogo a usabilità e velocità.
Barra Servizi

Se hai esperienza con la creazione di siti web, sai già che l’utente è interessato in primo luogo a usabilità e velocità. Un sito che risponde in modo rapido agli input è l’obiettivo di ogni web developer e web designer.

Le performance devono essere le stesse su più piattaforme, con un occhio di riguardo ai dispositivi portatili come i tablet e gli smartphone. Ma quali pratiche e contenuti possono rallentare le performance di un sito web? E come evitarli? In questo articolo proveremo a fornirti alcune coordinate e suggerimenti utili.

Sviluppo di siti web: pratiche da evitare

La creazione di siti web è oggi facilitata dalla possibilità di utilizzare parti di codice precompilato, ma questa pratica può causare un rallentamento delle performance. Vediamo nel dettaglio cosa può avere un impatto negativo sul tuo risultato finale, in termini di usabilità e rapidità.

    • Risparmiare sul servizio di hosting: nel momento in cui decidi di realizzare un sito web, fai attenzione a scegliere il servizio di hosting giusto. Le possibilità sono molte, ma spesso quelle più economiche non offrono una velocità sufficiente. Risparmiare qualche decina di euro in questa fase potrebbe finire per essere un investimento poco conveniente. L’esperienza dell’utente finale deve essere sempre al primo posto.
    • Importare script e librerie: utilizzare librerie e script di terze parti può essere utile per realizzare un sito web in poco tempo affidandosi a soluzioni già sperimentate. Ma questi elementi pronti all’uso non saranno mai per ovvi motivi ottimizzati per il singolo sito. Per questo motivo il rischio che corri è quello di realizzare un sito web meno performante. Cerca di creare i tuoi script e le tue librerie in autonomia, per ottenere le migliori performance possibili.
    • Immagini e video non ottimizzati: un’altra scelta che potrebbe rallentare le performance del tuo sito web è quella di utilizzare immagini e video non ottimizzati. Ricordati sempre di scegliere il formato di immagini e video più adatto al tuo sito e di comprimere i tuoi contenuti multimediali. Esistono soluzioni che permettono la compressione di immagini e video a fronte di una perdita di qualità minima o impercettibile. Per quanto riguarda i video, una possibilità è anche quella di caricarli su piattaforme terze per non usare le risorse del tuo servizio di hosting.

Ma perché è così importante fare attenzione alla velocità del tuo sito web?

Velocità è sinonimo di successo

In una società in continua trasformazione, dove il tempo è davvero tutto, la velocità di un sito web può essere decisiva per il suo successo. Aver utilizzato un codice ottimizzato, delle immagini e dei video compressi e del giusto formato può davvero fare la differenza.

Rallentamenti e altre problematiche di questo genere spingeranno gli utenti a cercare altri siti con contenuti simili. Ricordati che a parità di qualità dei contenuti, la velocità è l’elemento principale che distingue una pessima esperienza per l’utente finale da una eccellente.

Biagio Chiarello

Leggi anche questi articoli

A scuola di e-commerce: come diventare un ottimo imprenditore digitale

Oggigiorno, il ruolo di e-commerce manager è sicuramente uno dei ruoli professionali che desta maggior interesse nel quadro delle professioni ...
Biagio Chiarello

Criptovalute e inquinamento: ecco qual è l’impatto ambientale del Bitcoin

Può sembrare strano, ma minare le criptovalute, pur trattandosi di moneta interamente digitale, ha dei costi ambientali piuttosto elevati. Un ...
Angelo Pignatelli

Google lancia “Il mio centro per gli annunci”

Google ha da poco lanciato una funzione che dà agli utenti la possibilità di personalizzare e controllare la pubblicità. Si chiama “Il mio ...
Ernesto Torsello
CHIAMA SCRIVICI