Take a Break: l’opzione di Instagram che ti suggerirà di fare una pausa

Take a Break è un’opzione offerta da Instagram che suggerisce di fare una pausa in determinati momenti.

L’obiettivo di rendere Instagram una piattaforma sempre più umana

Soprattutto nel periodo storico che stiamo vivendo, post-pandemia, c’è un gran bisogno di riavvicinarsi tra le persone. L’uso sempre più prolungato dei social rischia, infatti, di gettare le basi anche per un impoverimento della socialità e dei rapporti umani.

Non si può non riflettere su questo fenomeno, che vede molti utenti “sprecare” tante ore al giorno a scrollare i feed dei più popolari social network. Tra questi spicca Instagram. Lo stesso capo di Instagram, Adam Mosseri, ha comunicato una novità che va nella direzione di rendere il social network sempre più umano. Take a Break, la nuova funzione annunciata da Mosseri, ha l’obiettivo di favorire un uso più consapevole della piattaforma. In che modo? Suggerendo all’utente, dopo un uso prolungato, di prendere una pausa. Scopriamo di più!

Come funziona l’opzione Take a Break

Un video pubblicato su Twitter mostra alcuni tratti della funzionalità. Una volta attivata, l’app potrà inviare all’utente il suggerimento di prendere una pausa dall’app.

Per un’esperienza più serena, l’avviso arriverà dopo un uso prolungato della piattaforma: 10, 20 o 30 minuti continuativi. Al momento, questa funzione non è ancora disponibile su Instagram e non si conoscono i dettagli a riguardo, essendo in fase di test.

Va specificato che la funzione sarà opt-in. Sarà l’utente, in piena autonomia, a scegliere di attivarla o meno. Una scelta per nulla banale, poiché si basa sulla consapevolezza della persona relativamente a quanto realmente usi l’applicazione. Questa funzione sarà utile soprattutto per gli utenti giovani, ai quali verrà mostrato un messaggio che gli ricorderà di attivare l’opzione. “Take a break” significa proprio “Prenditi una pausa!”

La cattiva influenza di Instagram sugli adolescenti

D’altronde, su Instagram un calcolo delle ore che si passano sulla piattaforma è già disponibile. La funzione opt-in vuole solo dimostrare che bisogna dare maggiore attenzione al tema.

Questa possibilità arriva dopo le rivelazioni di Frances Haugen, che attraverso documenti pubblici rivela che l’azienda Facebook (oggi Meta) ha saputo che Instagram provoca una cattiva influenza sugli adolescenti, specie le ragazzine.

La misura è tesa, quindi, a migliorare la qualità di vita degli utenti di Instagram, soprattutto i più giovani.

Giulia Chiffi

Leggi anche questi articoli

Workflow: la chiave del successo aziendale

L’evoluzione tecnologica e digitale impone alle aziende l’utilizzo di nuovi e moderni sistemi di condivisione e gestione dei processi ...
Alessia Nuzzo

Magento 2: come si crea un modulo?

Magento 2 attribuisce una grande importanza alla creazione modulare. Questo tipo di sviluppo permette con la creazione di nuovi moduli di aggiungere ...
Matteo Bleve

Un blog di successo? Punta sulla psicologia!

Uno dei principali obiettivi del copywriting è riuscire a conquistare e attirare il lettore. Le decisioni del pubblico sono spesso collegate a ...
Giulia Chiffi
CHIAMA SCRIVICI