Visualizzazioni video: come vengono calcolate sui diversi social?

Calcolare le visualizzazioni video sui social serve per valutare l’interazione degli utenti con i contenuti pubblicati sulle piattaforme social, come Facebook, Instagram, TikTok, YouTube e molti altri.
Barra Servizi

Come funzionano? Come potrebbero esserti di aiuto? Sei nel posto giusto. Leggendo questo breve articolo ne saprai di più in merito a questo argomento.

Video sui social: perché sono così diffusi?

Semplice. Sono più coinvolgenti e in grado di catturare l’attenzione in modo più efficace rispetto ad altri formati. Permettono di trasmettere messaggi complessi in modo semplice ed immediato. I video, inoltre, rappresentano una fonte importante di introiti pubblicitari.

E, infine, la grande competizione esistente sul web ha innescato una vera e propria caccia alla cattura dell’attenzione. E i video rappresentano ormai l’arma vincente.

A cosa servono le visualizzazioni video?

Le visualizzazioni video ti indicano quante volte un video è stato visto da utenti unici. Sono spesso utilizzate dalle piattaforme stesse per determinare quali contenuti promuovere e come distribuire gli annunci pubblicitari.

Quindi, in pratica, le visualizzazioni video sono una misura dell’interesse e dell’impatto di un video sui social media. Esprimono con semplicità se un contenuto multimediale sta funzionando o meno. Interessante, vero?

Ovviamente ci sono dei parametri di valutazione. Solitamente, una visualizzazione viene conteggiata ogni volta che un video viene riprodotto.

Tuttavia, la riproduzione deve avvenire per almeno un breve periodo di tempo. Anche se, come noterai, il conteggio esatto varia da piattaforma a piattaforma.

Come vengono calcolate le visualizzazioni dei video sui social

Il modo in cui vengono calcolate le visualizzazioni video cambia a seconda della piattaforma social media che utilizzi.

Ecco come vengono calcolate le visualizzazioni video sulle principali piattaforme:

Facebook: una visualizzazione viene conteggiata quando il video viene messo in riproduzione per almeno 3 secondi.

Instagram: una visualizzazione viene conteggiata quando il video viene fatto riprodurre per almeno 3 secondi.

Twitter: Una visualizzazione viene conteggiata quando il video viene riprodotto per almeno il 50% del contenuto totale.

YouTube: Una visualizzazione viene conteggiata quando il video viene riprodotto per almeno 30 secondi. Oppure, per l’intera durata del video se questa è inferiore ai 30 secondi.

TikTok: Una visualizzazione viene conteggiata quando il video viene visto per almeno due secondi.

Seppur il calcolo delle visualizzazioni dei video sia diventato un utile strumento di misura, è bene che tu sappia che esso presenta dei limiti. Non sempre riflette il vero interesse degli utenti.

Ad esempio, su alcune piattaforme le visualizzazioni possono essere gonfiate da una riproduzione automatica del video. In ogni caso, fornisce un’indicazione di massima davvero significativa.

Leggi anche questi articoli

PHP e tipizzazione delle costanti di classe: un viaggio attraverso l’evoluzione del codice

Nell’universo dello sviluppo web, PHP si è affermato come uno dei pilastri portanti, grazie alla sua flessibilità e alla capacità di adattarsi ...

Come creare Funnel di Vendita che convertono: la guida pratica

Immagina di essere un esploratore in un territorio sconosciuto. Ogni passo che fai ti avvicina a una scoperta preziosa. Questo è il viaggio che i ...

WordPress e personalizzazione: tutti i passaggi per un sito unico

Ah, WordPress! Quella piattaforma che ha reso la creazione di siti web accessibile a milioni di persone in tutto il mondo. Che tu sia un ...
CHIAMA SCRIVICI