Aggiungere Instagram su WordPress i migliori plugin

Nel mondo moderno un aspetto da non sottovalutare è l’interazione tra i vari strumenti comunicativi, peculiarità che permette di far aumentare in maniera considerevole l’appeal del proprio brand.

In tale ottica particolare attenzione si deve prestare a uno dei social più partecipativi: Instagram. Il social che fa parte della galassia di Mark Zuckerberg registra un tasso di crescita costante, e con il suo miliardo di utenti attivi (dati di giugno 2018) rappresenta un serbatoio di “seguaci” appetibili a tutte le aziende.

Veicolare gli utenti da un blog a Instagram

Una delle situazioni tipo che si verificano più spesso, è quella che vede un’azienda con un sito o un blog con la necessità di far traslare la propria utenza verso il proprio account Instagram. Il blog o il sito è basato infatti su un concetto meramente informativo, Instagram è invece più immediato a livello visivo, l’interazione tra i due canali può diventare per questo motivo uno strumento molto efficace, soprattutto se il business è orientato alla vendita.

Il primo passo in questo caso è prevedere la possibilità di integrare sul proprio sito, soprattutto se questo è costruito utilizzando la piattaforma WordPress, il proprio profilo Instagram. Il passaggio consentirà di visionare sul sito le ultime foto caricate su Instagram, facendo da veicolo per tutti gli utenti che vogliono seguire entrambi i canali. L’integrazione del profilo Instagram potrà essere effettuato non solamente sul sito principale dell’azienda, ma anche sui siti “satelliti”, aumentando l’esposizione mediatica del brand. Da non sottovalutare inoltre come la presenza del Feed di Instagram sui vari siti determinerà un aumento della “consapevolezza” del marchio.

Integrare il Feed: procedimento pratico

I siti costruiti sulla piattaforma WordPress consentono il download di alcuni plug-in specifici che automatizzano tutto il processo di integrazione. In questo caso basterà effettuare la ricerca direttamente sulla “dashboard” di WordPress, configurare il programma e il gioco è fatto, in questa fase si dovrà prestare attenzione a rilasciare le dovute autorizzazioni, cosa questa che comporterà l’inserimento della Password utilizzata su Instagram. Una volta effettuato il procedimento le foto caricate su Instagram avranno uno spazio anche sul sito. Nei rari casi che il sito presenti problemi di compatibilità con i plug-in si potrà ovviare utilizzando prodotti commercializzati da terze parti, anche in questo caso dopo aver installato il programma su WordPress si dovranno inserire le varie autorizzazioni, questo allo scopo di permettere l’interazione tra le due piattaforme.

Biagio Chiarello

Leggi anche questi articoli

Workflow: la chiave del successo aziendale

L’evoluzione tecnologica e digitale impone alle aziende l’utilizzo di nuovi e moderni sistemi di condivisione e gestione dei processi ...
Alessia Nuzzo

Magento 2: come si crea un modulo?

Magento 2 attribuisce una grande importanza alla creazione modulare. Questo tipo di sviluppo permette con la creazione di nuovi moduli di aggiungere ...
Matteo Bleve

Un blog di successo? Punta sulla psicologia!

Uno dei principali obiettivi del copywriting è riuscire a conquistare e attirare il lettore. Le decisioni del pubblico sono spesso collegate a ...
Giulia Chiffi
CHIAMA SCRIVICI