Come funziona Vero, il social che insidia Instagram e Facebook

Negli ultimi anni è stato registrato un boom di visite e di iscrizioni ai diversi social network.

Facebook ed Instagram sono tra i più usati, ma un’altra piattaforma sta scalando le classifiche piazzandosi velocemente tra i primi posti: Vero.

Vero: la sua storia e la sua funzione

Vero è un social network creato nel 2015 e non molto conosciuto al momento della sua nascita, contando nei primi anni pochissimi iscritti.

I suoi competitor principali erano i colossi Facebook, Twitter e Instagram, piattaforme in rete già da tempo, che avevano conquistato la fiducia dei loro utenti. Vero è rimasto a lungo un social di nicchia, usato da pochi e non molto pubblicizzato; la sua scalata è stata fulminea e, in solo una settimana, è riuscito a passare dalla coda della classifica ai primi posti.

Secondo le stime il suo successo è destinato ad aumentare continuamente, fino a battere i social network più conosciuti. La fortuna del social è stata favorita dai continui cambiamenti effettuati negli ultimi tempi da Facebook e Instagram, oltre all’introduzione di nuove funzionalità non sempre ben accettate dagli utenti storici.

Le iscrizioni sono aumentate dopo la grande pubblicità fatta dagli utenti di Instagram che hanno reso un trend l’hashtag contenente il nome del nuovo social, scatenando la curiosità e la voglia di sperimentare in molte persone.

I più si sono, però, chiesti chi è la mente dietro la creazione di Vero: si tratta dell’imprenditore quarantenne Ayman Hariri, di origini libanesi e figlio di Rafik Hariri, ex primo ministro del Libano.

Come funziona Vero

Iscriversi a Vero non è molto differente dalla registrazione ad altre piattaforme. Bisogna inserire i propri dati ed una mail valida, oltre a scegliere una password da utilizzare durante i login successivi. La novità del social network è la modalità di interazione con gli altri utenti, elaborata in modo da essere “vera”, quindi posta sullo stesso piano.

Non vi è disparità tra persone famose e gente comune: tutti sono sul medesimo livello e i post hanno lo stesso peso, senza essercene alcuni che hanno più visibilità degli altri. Vero promette di tornare alle interazioni semplici, un pò come erano gli altri social all’inizio.

Una delle innovazioni più apprezzate da tutti gli utenti è che Vero è completamente privo di pubblicità, rendendo più facile e scorrevole la lettura dei messaggi e dei post dei follower. Per il resto si può postare ciò che si preferisce: un testo, frasi, foto o immagini, video.

È possibile condividere anche collegamenti ad altri siti web oppure caricare dei brani musicali da far ascoltare ai propri amici. La grafica è molto semplice e moderna e i nuovi iscritti possono utilizzarlo gratuitamente per 12 mesi, trascorsi i quali, nel caso in cui vorranno continuare a navigare sulla piattaforma, potranno abbonarsi e rimanere collegati con gli altri utenti.

envision

Think Digital

Non c’è novità dal mondo del web che non alimenti la nostra insaziabile curiosità! Le innovazioni tecnologiche e informatiche ci appassionano e ci stimolano a ripensare continuamente gli schemi del nostro lavoro, per offrire ai nostri clienti soluzioni efficaci e sempre al passo coi tempi.

Leggi anche questi articoli

Flutter: che cos’è e come aiuta gli sviluppatori

Per velocizzare la realizzazione di app per diverse piattaforme, gli sviluppatori possono trovare un valido aiuto nel framework Google Flutter, ...
Angelo Pignatelli

Gutenberg il un nuovo editor di WordPress

Nel corso degli anni l’editor attuale di WordPress è rimasto pressoché identico. Anche se tutto sommato non è una cosa negativa, molti sono ...
Matteo Bleve

Quartieri: scopriamo la funzione di Facebook

I social, con la pandemia che torna a ricoprire il ruolo da protagonista nelle news tutti i giorni, si preparano a ri-lanciarsi come assoluti ...
Federico Petracca
CHIAMA SCRIVICI