Come migliorare l’usabilità di un sito web

Cosa ti aspetti da un sito? Trovare facilmente quello che cerchi, giusto!? Bene, questo è esattamente il presupposto fondamentale per la progettazione di un sito web.

Se il tuo sito sarà facile da usare, il tuo utente sarà più contento e si fiderà di più di te e della tua azienda.

Un sito ben fatto non è soltanto esteticamente piacevole, anzi a volte siti altamente usabili non sono esempi di bellezza. Prendi Amazon: non ha una grafica memorabile, ma la sua usabilità rasenta la perfezione.

 

COSA SI INTENDE PER USABILITÀ DI UN SITO

Un sito web è ben progettato quando permette all’utente di navigare in assoluta scioltezza. Un’ottima usabilità web parte da uno scroll fluido ed empatico, che consenta di visualizzare i prodotti o servizi a cui l’utente è interessato in modo rapido e trovando le risposte ai propri quesiti.

Il concetto di usabilità mira proprio a ottimizzare l’esperienza dell’utente su di un sito web.

 

GLI ERRORI PIÙ COMUNI

Purtroppo sono tanti, forse troppi, i siti web con uno scarso approccio alla corretta usabilità da parte del cliente.

Improvvisi blocchi, informazioni mancanti o nascoste, eccesso di banner pubblicitari, pagina di checkout contorta, descrizione del prodotto povera e tanto altro: tutto ciò non giova all’esperienza di acquisto. L’utente scapperà dal sito web e andrà verso quello del concorrente più bello esteticamente, con maggiori soluzioni e con più risorse a disposizione.

Ed è così che, giorno dopo giorno, il nostro negozio digitale sarà abbandonato da sempre più clienti.

 

SOLUZIONI INTELLIGENTI DA APPLICARE

Dunque, l’usabilità del sito web è di fondamentale importanza se vogliamo invogliare l’utente a completare l’acquisto sul nostro e-commerce o una lettura sul nostro blog, ma dobbiamo metterlo nelle condizioni di farlo.

È essenziale costruire un website dinamico, dal design moderno e in linea con la brand identity dell’azienda, adatto alla navigazione sia da desktop che da mobile\tablet e con aree di interesse ben distinte: l’obiettivo è dare al cliente ciò che chiede, con il minor impiego di tempo possibile.

Altri consigli indispensabili sono l’inclusione delle domande più frequenti (le famose FAQ) per risolvere i dubbi ricorrenti dei clienti, evitare sorpresone finali facendo storcere il naso nella fase di riepilogo dell’ordine e soprattutto non rendere complessa la navigabilità: utilizzare parole semplici, con i font giusti e al momento giusto.

L’usabilità è un concetto di base semplice: rendere quanto più fluida possibile l’esperienza sul sito web senza compromettere le richieste del cliente. Studiare i punti focali d’attenzione, i colori affini a quell’emozione o fornire l’informazione corretta alla domanda rende l’intera avventura unica.

Il segreto dell’esperienza ottimale di usabilità su un sito web è la semplicità, tanto elementare nella sua essenza quanto difficile da applicare.

 

Alessia Nuzzo

Leggi anche questi articoli

CRO Marketing: cos’è la Conversion Rate Optimization

Avrai spesso sentito parlare, in ambito marketing, della CRO, delle sue caratteristiche, delle migliori tecniche e del legame con la SEO e il ROI. ...
Matteo Milo

Digital marketing: che ruolo ha il grafico pubblicitario?

L’innovazione digitale ha stravolto il mondo del marketing. Sono molte le nuove opportunità che si basano, soprattutto, sulle potenzialità dei ...
Alessia Nuzzo

Take a Break: l’opzione di Instagram che ti suggerirà di fare una pausa

Take a Break è un’opzione offerta da Instagram che suggerisce di fare una pausa in determinati momenti. Può essere attivata in piena autonomia ...
Giulia Chiffi
CHIAMA SCRIVICI