Google + : Diamo un’autore ai nostri articoli

Stanchi di vedere i propri interventi sul web privi di autore? Stanchi di vedere che qualcuno si impossessa di contenuti non suoi, come se fosse il Lupin del web? Benissimo, da oggi la soluzione arriva da un servizio offerto da Google +, chiamato Authorship, che può essere paragonato all’ispettore Zenigata del web (seppur con un […].

 

Gli articoli da oggi in poi avranno la firma del proprio legittimo autore: bastano pochi e semplici passaggi.

Dopo essere entrati nella voce “Registrati” di Google, basta inserire i propri dati personali e “confermare”.
Effettuata questa operazione, occorre creare il proprio profilo utente: anche qui bisogna inserire i propri dati. Attenzione, però, alla fotografia che decidete di inserire: una bella foto sorridente, magari in primo piano o a mezzo busto, potrebbe essere il modo giusto per suscitare interesse e, semplicemente basandosi sull’aspetto esteriore, essere considerato un autore degno di stima ed attenzione da parte della comunità del web.

Completato il profilo su Google +, è il momento di creare quello su Authorship: recandosi sull’estensione di Google, basterà inviare la richiesta e confermare il tutto tramite mail. Successivamente dovrete completare il profilo sull’estensione, in maniera che anche su di essa siano presenti tutti dati.

Da questo momento in avanti, quando si scrive un post – su WordPress o su qualunque altra piattaforma – è fondamentale inserire il link di Autorsship (quello referral), che permetterà all’utente di avere il suo quadretto con le informazioni sotto l’articolo.

Tale quadretto lo si ottiene su Authorship, e una volta inserito nell’articolo, quando questo verrà pubblicato, accanto (o sotto) comparirà il riquadro con la fotografia e tutti i dati dell’autore.

Envision

Think Digital

Non c’è novità dal mondo del web che non alimenti la nostra insaziabile curiosità! Le innovazioni tecnologiche e informatiche ci appassionano e ci stimolano a ripensare continuamente gli schemi del nostro lavoro, per offrire ai nostri clienti soluzioni efficaci e sempre al passo coi tempi.

Leggi anche questi articoli

Gmail cambia logo: ecco come sarà

Google, il gigante di Mountain View, è una costante fonte di innovazione per gli utenti. Per questo motivo, Google non smette di guardare al futuro ...
Alessia Nuzzo

C’erano una volta gli emoticon: scopri quando sono nate le famose “faccine”

Chi di noi non conosce le emoticon, utilizzate quotidianamente nei messaggi e sui social? Ma forse non tutti sanno quando sono nate le famose ...
Giulia Chiffi

Scopriamo gli Hook di WordPress

Chiunque abbia una buona conoscenza dell’informatica, sarà senz’altro al corrente dell’esistenza delle procedure (o subroutines), ...
Biagio Chiarello
CHIAMA SCRIVICI