Le 5 regole per pubblicare correttamente su Facebook

Sono tempi duri per le applicazioni di “pianificazione” per post automatici di terzi parti da quando Facebook ha introdotto New Feed FYI, che garantirà un maggior controllo su ciò che viene condiviso e i post che vengono generati automaticamente da app di terze parti che avranno meno visibilità e quindi meno importanza.

1° Regola: Lunghezza del Post

Scrivete aggiornamenti brevi (1-100 caratteri) da leggere in poco tempo ed impattanti. Infatti ricerche mostrano una correlazione negativa tra lunghezza del post e livello di coinvolgimento degli utenti. Quindi ricorda Less is More!

2° Regola: Facebook Timing

Una domanda che attanaglia molti community manager è: quando pubblicare su Facebook? Le teorie sono diverse a seconda del Brand e del settore preso in esame, ma se volete veramente aumentare il vostro pubblico e l’engagement (coinvolgimento) del vostro post analizzate bene i dati insights della vostra pagina per scoprire i giorni e gli orari migliori per pubblicare i vostri post.
In linea generale, la frequenza di pubblicazione più efficace per aumentare l’engagement degli utenti è circa di 0,5 post al giorno (1 ogni 2) con picchi massimi verso le ore 14 e le 18.

3° Regola: Facebook is visual

Facebook is visual, quindi non vi aspettiate di ottenere engagement con un post senza una foto o un infografica. Fate attenzione ad usare le giuste dimensioni per le immagini, ricordiamo che la dimensione ottimale con il nuovo layout per la condivisione di un’immagine è di 403×403 pixel e se vogliamo pubblicare post con immagini in evidenzia le dimensioni ottimali sono 843×403 pixel.

4° Regola: Metti in ordine i tuoi post

Su Facebook puoi decidere quale post far visualizzare prima degli altri ai tuoi utenti oppure mettere in evidenza alcune notizie. Queste funzioni corrispondo rispettivamente a “fissa in alto” e “metti in evidenza”. Con la possibilità di “fissare in alto” un post l’azienda ha la possibilità di utilizzare strategicamente questa funzione per promuovere ad esempio un contest, o fissare un risultato importante raggiunto dal Brand. Usate con cautela questa funzione in quanto la vostra pagina di Facebook necessita sempre di post freschi così che l’utente percepisca la vostra pagina sempre aggiornata.

5° Regola: I Post da evitare

 Come ultimo consiglio vi vogliamo far riflettere su quali sono i post da evitare quando si è in procinto di pubblicare su Facebook:
– I Post like-baiting, la richiesta esplicita di like, commenti e condivisione da parte dei fans.
– I Post spammy-link, quei post che contengono un link che rimanda ad un sito contente esclusivamente pubblicità. Lo stesso Facebook sta cercando di penalizzare chi utilizza questo sotterfugio per farsi pubblicità su pagine esterne cercando di limitarne la visibilità in new feed.

Envision

Think Digital

Non c’è novità dal mondo del web che non alimenti la nostra insaziabile curiosità! Le innovazioni tecnologiche e informatiche ci appassionano e ci stimolano a ripensare continuamente gli schemi del nostro lavoro, per offrire ai nostri clienti soluzioni efficaci e sempre al passo coi tempi.

Leggi anche questi articoli

Flutter: che cos’è e come aiuta gli sviluppatori

Per velocizzare la realizzazione di app per diverse piattaforme, gli sviluppatori possono trovare un valido aiuto nel framework Google Flutter, ...
Angelo Pignatelli

Gutenberg il un nuovo editor di WordPress

Nel corso degli anni l’editor attuale di WordPress è rimasto pressoché identico. Anche se tutto sommato non è una cosa negativa, molti sono ...
Matteo Bleve

Quartieri: scopriamo la funzione di Facebook

I social, con la pandemia che torna a ricoprire il ruolo da protagonista nelle news tutti i giorni, si preparano a ri-lanciarsi come assoluti ...
Federico Petracca
CHIAMA SCRIVICI