Link building: funziona davvero?

Ormai sono moltissime le strategie SEO presentate in rete da persone più o meno esperte, di sicuro i fattori da prendere in considerazione sono diversi; uno degli elementi ancora molto rilevanti nella strategia dev’essere la qualità e la quantità dei backlink (o link building) che arrivano dall’esterno del sito e dalla condivisione sui social network.

 

Che cos’è il link building?

Dopo aver scelto le parole chiave in modo da ottimizzare il sito per i motori di ricerca esso guadagnerà una posizione naturale nell’indicizzazione su Google, tuttavia se si vuole migliorare la visibilità è necessario rendere il sito facilmente raggiungibile, quindi secondo la logica SEO il link building corrisponde al lasciare tracce “in giro” in modo che i potenziali visitatori giungano alla pagina che vogliamo pubblicizzare; quanti più link riportano al sito più sarà facile per i motori di ricerca rilevarlo e quindi farlo indicizzare meglio e prima.

Il Link building è davvero molto importante ed è consigliato in qualsiasi strategia Seo, infatti un sito ben strutturato, ma senza alcun link esterno sarà fortemente limitato nella sua crescita seo, anche se tutti gli altri parametri strategici sono stati rispettati. Insomma senza Link Building è molto difficile che i motori di ricerca attribuiscano valore al sito sprovvisto di Backlink, che seppur, come accennato parzialmente adombrato dalla condivisione sui social, rappresenta circa il 45% del buon ranking di un sito. Per i motivi appena elencati pare quindi evidente come una campagna di Link Building ben pianificata rivesta un fondamentale e inevitabile ruolo per la visibilità nei motori di ricerca, infatti internet è come un mercato molto competitivo senza limiti e la gara a chi ha più visibilità è sempre una vera giungla in cui a vincere è sempre il più forte, i link diretti verso il sito aiuteranno a vincere la “battaglia”.

Impostare la campagna con la giusta strategia è una delle parti più complesse del piano strategico di Web marketing: tuttavia ogni piano deve avere come obiettivo ottenere più link esterni possibili, associati alle parole chiave che siano pertinenti al nostro sito. Per sviluppare una strategia occorre fare molte ricerche sul web, trovare alcuni siti che possano ospitare il link e fare richiesta al proprietario.

Una regola fondamentale per la riuscita di un buon link building è quella secondo cui l’85% delle volte si faccia una rete di link senza controllo del testo di ancoraggio (anchor text). Tuttavia non tutti i link sono uguali;  bisogna studiare attentamente cosa convenga in base ai contenuti, al target e ai numeri che si vuol fare. L’ideale è concentrare le proprie strategie di link building sui link su siti di qualità.

Se non si ha tempo per star dietro al link building ci si può rivolgere a persone esperte che lo faranno per voi.

Think Digital

Non c’è novità dal mondo del web che non alimenti la nostra insaziabile curiosità! Le innovazioni tecnologiche e informatiche ci appassionano e ci stimolano a ripensare continuamente gli schemi del nostro lavoro, per offrire ai nostri clienti soluzioni efficaci e sempre al passo coi tempi.

Leggi anche questi articoli

Gmail cambia logo: ecco come sarà

Google, il gigante di Mountain View, è una costante fonte di innovazione per gli utenti. Per questo motivo, Google non smette di guardare al futuro ...
Alessia Nuzzo

C’erano una volta gli emoticon: scopri quando sono nate le famose “faccine”

Chi di noi non conosce le emoticon, utilizzate quotidianamente nei messaggi e sui social? Ma forse non tutti sanno quando sono nate le famose ...
Giulia Chiffi

Scopriamo gli Hook di WordPress

Chiunque abbia una buona conoscenza dell’informatica, sarà senz’altro al corrente dell’esistenza delle procedure (o subroutines), ...
Biagio Chiarello
CHIAMA SCRIVICI