Una guida per iniziare a vendere online: come creare il tuo e-commerce

L’idea di aprire un negozio online affascina molte persone, ma si traduce in una realtà di successo per pochi.

Due sono gli errori tipicamente commessi: il primo è quello di lasciarsi scoraggiare perché non si sa come fare e il secondo è pensare che gestire tutto da remoto non sia faticoso e si resta delusi quando invece si scopre che c’è in ogni caso bisogno di impegno e costanza.

Il web cela tantissime opportunità e offre numerosi vantaggi, in primis permette di arrivare alla clientela senza limiti geografici e in qualunque momento.

D’altra parte, se è vero che l’e-commerce permette di lavorare in modalità agile occorre allo stesso tempo tenere presente che rispettare le scadenze è fondamentale per la buona reputazione del sito e pertanto sarà utile offrire servizi celeri ed efficienti.

Come aprire un negozio online: studio di mercato e parte burocratica

Per aprire un e-commerce naturalmente è necessario avere un sito web dedicato.

Guai a pensare a soluzioni “fai da te”, data la complessità della sua struttura. Meglio rivolgersi a un’agenzia digitale con cui progettare insieme la vetrina web e con cui implementare sistemi sicuri di pagamento, trattamento dei dati personali in conformità con le normative vigenti e molto altro.

Il primo passo da fare è sicuramente quello di studiare con attenzione il mercato di riferimento del proprio business. Esatto: studiare la concorrenza, ma non solo!

Sarà fondamentale individuare il target potenzialmente interessato al prodotto, cercando magari di capire quale sia il valore aggiunto da presentare per battere i competitors.

Dal punto di vista burocratico bisognerà rivolgersi a un commercialista per dare il via all’attività. Anche per aprire un negozio online il primo passo da fare è infatti quello di aprire una partita IVA con le conseguenze che ciò comporta. Bisognerà quindi iscriversi al Registro delle Imprese, comunicare l’inizio attività e ovviamente aprire le posizioni fiscali e previdenziali in base al canale di vendita e ad eventuale personale.

In funzione dello specifico settore di attività possono esserci adempimenti particolari, chi ad esempio opera nel commercio alimentare dovrà ottenere un’apposita abilitazione.

Occorre poi avere le idee chiare sui fornitori presso cui servirsi e sui corrieri da utilizzare per le spedizioni.

L’importanza di una strategia mirata di marketing

Il commercio virtuale sta conoscendo un periodo di crescita e si prevede una sua ulteriore espansione per il futuro, ma se da un lato aumentano i clienti in cerca di affari virtuali, dall’altro entrare nel mondo dei negozi online diventa sempre più difficile per la presenza di molti competitors tra cui spiccano quei grandi colossi che assorbono una parte davvero corposa della domanda.

Ad ogni modo non è utile lasciarsi scoraggiare, ma è invece necessario strutturare una strategia di web marketing per arrivare ai nuovi clienti e per riattivare periodicamente quanti hanno già acquistato.

A questo scopo è importante innanzitutto avere un sito ben posizionato sui motori di ricerca e per ottenere questo risultato si dovrà prestare particolare cura non solo alle scelte tecniche, ma anche alla scrittura dei contenuti e attività off-site.

La Digital PR e una serie di strumenti come le inserzioni sponsorizzate sia sui social che sui motori di ricerca o l’email-marketing sono utili per aumentare la popolarità del proprio brand, aumentare le visite e le vendite. Se il negozio virtuale si affianca a quello reale le due strategie di marketing possono integrarsi e completarsi.

Devi incrementare le vendite del tuo e-commerce o vuoi crearne uno? Contattaci per una consulenza senza impegno!

Matteo Milo

Think Digital

Non c’è novità dal mondo del web che non alimenti la nostra insaziabile curiosità! Le innovazioni tecnologiche e informatiche ci appassionano e ci stimolano a ripensare continuamente gli schemi del nostro lavoro, per offrire ai nostri clienti soluzioni efficaci e sempre al passo coi tempi.

Leggi anche questi articoli

Web Design: CSS3 e l’allineamento verticale di testo ed elementi

Probabilmente, chi ha iniziato a masticare il Web poco meno di un decennio fa ricorda quanto fosse ostico riuscire a rendere un layout armonioso, ...
Valentino Orlando

Hosting e dominio: conosci le differenze?

Chi è alle prime esperienze con la realizzazione di un sito web deve necessariamente conoscere una serie di elementi di base, fondamentali per ...
Biagio Chiarello

Algoritmi ricorsivi e algoritmi iterativi

Quando si sente parlare di algoritmo si pensa subito alla matematica o all’informatica e a qualcosa di astratto molto lontano dalla nostra ...
Matteo Bleve
CHIAMA SCRIVICI