Consigli per migliorare l’engagement in Facebook per progetti e siti turistici

La promozione turistica su Facebook è in piena emersione.

Più è attraente sarà la pagina, più possibilità avrà di avere successo.

Il primo ingranaggio da mettere a punto consiste nella costruzione stessa della pagina: questa deve deve essere adornata di immagini bellissime e significative e attirare l’attenzione con post contraddistinti dall’elevata qualità stilistica, in grado cioè di trasmettere appieno il mood (elegante, divertente, spumeggiante, romantico, campestre, ecc.) del luogo o della struttura che si intende promuovere

Secondo ingranaggio: una didascalia breve e intensa.

Può essere la chiave giusta per spingere l’utente a cliccare sul link esterno al social network e per farlo planare sul sito della struttura o progetto turistico che si intende promuovere.

Sarà proprio lì, infatti, che troverà tutte le informazioni che cerca.

Il terzo ingranaggio prevede il coinvolgimento degli utenti. È necessario pubblicare tutti i loro interventi e lasciarli visibili quanto più a lungo possibile, oppure sostenere la loro interazione con contest e giochi di vario tipo (sempre in chiave turistica e con un occhio di riguardo per le loro esperienze di viaggio).

Questi sono gli ingranaggi di un buon engagement su Facebook. Il successo del meccanismo, però, dipende dalla qualità del classico olio che è necessario metterci sopra. Superfluo aggiungere che in questo caso tale olio è simboleggiato dalla qualità complessivo del sito o progetto che si intende promuovere.

Leggi anche questi articoli

Perché utilizzare Laravel

Laravel è un framework open source molto usato in Italia e nel mondo per lo sviluppo di nuove applicazioni, che sta conquistando sempre più ...
Matteo Bleve

Come aumentare il traffico sul sito con contenuti evergreen

Cos’è un contenuto evergreen? E perché dovresti inserirlo nel tuo blog? ...
Giulia Chiffi

E-commerce e Design: quanto la grafica influisce sugli acquisti?

Il legame tra web e digital design, al giorno d’oggi, è indissolubile. ...
Alessia Nuzzo
CHIAMA SCRIVICI